Incontro di pace nella basilica amata da La Pira a Firenze: un appello per la reciproca convivenza

Proposta di pace di padre Bernardo per Israele e Palestina: incontro a Firenze sulla collina di San Miniato al Monte. Nessuna risposta da parte delle due confessioni religiose. Momento unitario per chiedere reciprocità alternativa alla violenza.

Incontro di pace nella basilica amata da La Pira

Incontro di pace nella basilica amata da La Pira

Il sindaco santo Giorgio la Pira definiva San Miniato al Monte "la nuova Gerusalemme". Per questo l’abate padre Francesco Gianni – alla luce di quanto sta accadendo in Israele – non ci vedrebbe nulla di male a organizzare un incontro di pace proprio su quella collina che domina Firenze e davanti a quella basilica che da oltre mille anni è uno dei segni tangibili delle bellezza e di questa città. Nonostante la sua proposta però a oggi, nè il presidente della comunità ebraica Riccardo Fink, nè il rabbino Gadi Piperno e nè tantomeno l’imam Izzedin Elzir si sono fatti sentire. "Ho ricevuto tante adesioni dai fiorentini ma nessuno dai diretti interessati", dice a denti stretti l’abate Bernardo senza però voler aggiungere altro. Ma si sa, in questo momento la situazione è complessa e probabilmente le due confessioni religiose, insieme a tanti israeliani e palestinesi che sono contro la guerra e per la convivenza pacifica dei due popoli preferiribbero incontrarsi in un luogo neutro, come potrebbe essere, ad esempio, piazza della Signoria. Ma ovviamente, anche per motivi di sicurezza dei partecipanti è ancora tutto da decidere. Quella di padre Bernardo è stata una proposta di "spirito lapiriano" che però non tutti sembrano aver inteso. Quello che però l’abate si augura è che al più presto "in città possa esserci un momento unitario" al quale partecipino tutti e nel quale chiedere "un minimo di reciprocità che sia alternativa alle armi, alla violenza" e agli istinti animaleschi che soprattutto Hamas ha dimostrato con l’attacco della scorsa settimana sia al rave sia nei kibbutz a confine con la striscia di Gaza.

A.P.