Firenze, 26 luglio 2021 – Arriva attraverso gli occhi del satellite per l'osservazione terrestre Sentinel2 dell'Agenzia Spaziale Europea, la prima immagine dell'enorme incendio in Sardegna. A divulgarla è geoLAB, il Laboratorio di Geomatica Forestale del Dipartimento di Scienze e Tecnologie Alimentari Ambientali e Forestali (DAGRI) dell’Università di Firenze guidato dal professor Gherardo Chirici.

L'immagine ripresa dal satellite

Nonostante una parziale copertura nuvolosa, attraverso un falso colore dei canali dell'infrarosso, l’immagine esalta in marrone l'area percorsa dall'incendio, circa 20 mila ettari, una macchia di dimensioni davvero importanti rispetto alla vegetazione in verde e i fronti di fiamma ancora attivi in arancio brillante.

“I cambiamenti climatici stanno aumentando la frequenza dei mega incendi. E’ fondamentale – prosegue Chirici – che vengano chiarite le cause e che si metta in atto quanto prima una strategia di lotta a questi scenari catastrofici. L’incendio in Sardegna ha liberato una grande quantità di gas a effetto serra, dobbiamo gestire l’emergenza e imparare ad attuare strategie preventive.”