Firenze, 10 ottobre 2021 - Un'esplosione e poi un incendio che ha per qualche secondo provocato un black out in molte parti di Firenze. E' accaduto nella sera di domenica 10 ottobre intorno alle 19. In molte case è mancata la corrente, soprattutto nella zona di via Pistoiese e del quartiere 4, ma anche di Scandicci.

In serata si è fatta largo l'ipotesi inversa e cioè che il fuoco sia partito dalla baraccopoli abusiva e abbia poi interessato il traliccio e non viceversa.

Un momento dell'incendio (Foto David Pacini)

Il violento incendio ha interessato delle strutture di Terna, la società di distribuzione di energia elettrica, che si trovano non lontano dal cimitero di Peretola. Non ci sarebbero feriti ma subito i vigili del fuoco del comando di Firenze sono partiti per spengere l'incendio, che ha interessato anche la vegetazione e che è scoppiato alla base di alcuni tralicci. 

L'incendio nell'impianto di Terna (Foto Simone Ferrante)

La zona interessata è quella lungo la linea Alta Tensione Rifredi-San Lorenzo a Greve. L'esplosione e l'incendio sono stati visti anche da lontano. Molti i gruppi social della zona che hanno segnalato il rogo. In tanti riportano di aver sentito distintamente un'esplosione, alla quale è seguito un calo di tensione in molte abitazioni. 

Il brevissimo black out è accaduto perché, per facilitare l'intervento dei vigili del fuoco, l'impianto di Terna è stato spento mentre Enel ha provveduto a modificare l'assetto della rete di distribuzione dell'energia elettrica per evitare black out. Nel momento della modifica dell'assetto della rete i cittadini hanno avvertito il momentaneo calo di tensione, con la luce che si è spenta e riaccesa. 

Le esplosioni udite dalla gente sarebbero relative a delle bombole di gas che sono state divorate dalle fiamme. Intorno ai tralicci infatti si erano accampati, come segnalano alcuni cittadini, alcuni senzatetto.