Quotidiano Nazionale logo
4 mag 2022

In novecento a caccia del posto fisso Tre turni al palazzetto dello sport

Ieri la prova per i candidati nel maxi concorso con in palio cinque assunzioni in Comune a Fucecchio. Niente green pass ma mascherina Ffp2 obbligatoria dall’ingresso nella struttura all’uscita dopo la prova

Il Palazzetto. ha accolto novecento candidati al concorso indetto dal Comune (foto Gasperini/Germogli)
Il Palazzetto. ha accolto novecento candidati al concorso indetto dal Comune (foto Gasperini/Germogli)
Il Palazzetto. ha accolto novecento candidati al concorso indetto dal Comune (foto Gasperini/Germogli)

Niente green pass. Ma igienizzanti all’ingresso e tutti con la mascherina (Ffp2) messa a disposizione dall’amministrazione organizzatrice, da indossare obbligatoriamente, dal momento dell’accesso all’area concorsuale sino all’uscita messa a disposizione. Il palazzetto dello sport "Pertini" di Fucecchio è stato ieri, per un’intera giornata, sede di concorso. Ha ospitato tre turni di candidati. Tre batterie, in sostanza, per consentire ai candidati di svolgere le prove nel massimo rispetto sia delle regole del concorso, sia delle disposizioni ancora in vigore per il contenimento della pandemia. Giovani e meno giovani, donne e uomini e tutte le età. C’è chi ha già provato concorsi in tutta Italia.

E chi era alla prima prova per aggiudicarsi un posto nel mondo del lavoro nell’Italia che a grandi passi si sta avviando ad una nuova normalità dopo due anni di pandemia. Il concorso è per cinque posti in Comune. Un posto fisso e nella pubblica amministrazione. Di questi tempi, con salari che non sono certo alle stelle, il carovità che sta mettendo in difficoltà grandi fasce della popolazione (costi energetici alle stelle, prezzo di carburanti lievitato in maniera impressionante) e precariato che ha messo in ginocchio una generazione, il posti di lavoro in municipio è qualcosa in più di un sogno chissà quante volte accarezzato.

Proprio per la massiccia partecipazione ieri sono stati necessari – e la commissione li aveva programmati – tre turni per far svolgere a tutti la prova di concorso. Tre batterie, appunto, : una alle 8,30, una alle 12,30 e l’altra alle 15,30. Alla fine sono stati poco meno di 900 i candidati ammessi per contendersi un posto da istruttore amministrativo contabile categoria C. Un concorso indetto da mesi dall’amministrazione guidata da Alessio Spinelli per sopperire alla carenze di organico dovute ai molti pensionamenti degli ultimi tempi.

Un concorso pubblico per soli esami per l’assunzione a tempo indeterminato di cinque unità a cui si poteva presentare la candidatura entro l’8 gennaio scorso quando ancora non si sapeva, successivamente, con qualche modalità di sarebbe svolta la prova. Molti concorsi durante la pandemia – e alcuni anche nelle settimane scorse – sono stati tenuti con collegamento da remoto. La commissione di concorso, in aprile, preso atto della cessazione dello stato di emergenza sanitaria aveva disposto lo svolgimento della prova concorsuale in presenza. La prova è consistita in una serie di domande a risposta chiusa. Per agevolare i candidati al raggiungimento della sede del concorso il Comune aveva reso note le tratte delle linee di Autolinee Toscane dalla stazione ferroviaria San Miniato-Fucecchio.

Carlo Baroni

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?