Il ’lupo’ che salvò gli Uffizi. La verità sulle razzie Ss

Sarà presentato al Libraccio il volume di Graziati e Paoletti sul generale Wolff. Al crollo del Terzo Reich il militare tedesco restituì i capolavori rubati.

C’è un “Lupo“, feroce e spietato, a cui però Firenze deve il salvataggio dell’immenso patrimonio degli Uffizi. Quando i nazisti capirono che il Terzo Reich era alla disfatta, arraffarono tutto quello che poterono. E anche le decine e decine di casse colme di opere d’arte del museo fiorentino, già nascoste in Alto Adige, stavano per essere trasferite in Austria, nelle miniere di sale di Altaussee, dove si trovavano già migliaia di altri capolavori razziati per l’Europa.

Il “Lupo“ è il generale Karl Wolff (foto), capo delle S.S. e della polizia germanica in Italia, diventato “eroe“ degli Uffizi non certo per amore dell’arte, ma per salvarsi la pelle, trattando con i Servizi Segreti americani a Zurigo: il nostro patrimonio come merce di scambio, insomma. E gli andò bene. A lui, a Firenze e all’Italia. L’intera vicenda, tutta ricostruita attraverso documenti dell’epoca, è raccontata nel libro "Il Lupo che salvò gli Uffizi", scritto da Francesca Graziati e Paolo Paoletti, la prima avvocato e dipendente del ministero della cultura al segretariato regionale per la Toscana; l’altro insegnante di inglese e tedesco, storico e fine archivista.

Il volume, edito da Società Editrice Fiorentina, sarà presentato martedì alle 18, alla Libreria Libraccio Firenze di via de’ Cerretani, alla presenza degli autori.

Fra i vari capitoli, nuovi documenti e testimonianze fanno luce su questa appassionata vicenda che riguarda Firenze e il mondo intero, con personaggi noti e meno noti, sullo sfondo della fine della seconda guerra mondiale. Ma oltre alla storia c’è anche l’attualità, perché i due autori fanno il punto su quante e su dove siano finite le opere sparite dagli Uffizi e non ritrovate. C’è ancora speranza di recuperarle? E davvero sono finite tutte in mano ai nazisti?

Olga Mugnaini

è arrivata su WhatsApp

Per ricevere le notizie selezionate dalla redazione in modo semplice e sicuro