Identità Spid e Comune di Vicchio: innovazione digitale per i cittadini

Il Comune di Vicchio ottiene un contributo di 14mila euro per estendere l'utilizzo delle piattaforme di identità digitale Spid e Cie, incentivando l'evoluzione tecnologica e prevenendo attacchi dall'esterno. Un passo verso la digitalizzazione.

Un altro passo verso la tecnologia da parte del Comune di Vicchio. Dopo essersi aggiudicato 155mila euro per migliorare la fruizione del sito web comunale e i servizi digitali per il cittadino, ora arriva la notizia di un secondo contributo, di 14mila euro sempre dal Pnrr, per il progetto "Estensione dell’utilizzo delle piattaforme nazionali di identità digitale Spid e Cie". L’obiettivo del progetto è quello di farle adottare pienamente dal sito web del Comune, così da dare un ulteriore impulso ai servizi online erogati dall’amministrazione. Tra i risultati che questo si pone, c’è quello di incentivare l’evoluzione tecnologica delle due piattaforme di identità digitale attraverso l’adozione dello standard di autenticazione OpenId Connect, utilizzato dalla quasi totalità delle moderne applicazioni web e mobile nel mondo privato. Questo anche per evitare attacchi dall’esterno e continui inserimenti di password. Prosegue così il processo di rinnovamento per i pagamenti e l’accesso ai documenti.

N.D.R.