Quotidiano Nazionale logo
15 mag 2022

I no Tav contro il tunnel "Allarme terre di scavo"

Intanto i lavori ai Macelli vanno avanti e a Campo di Marte fresa accesa ogni settimana

"Il Comune di Firenze "lega ancora la soluzione dei problemi di mobilità alla realizzazione del Passante Av, cioè il sottoattraversamento Tav", ma "aspettare che questa faraonica infrastruttura sia conclusa vuol dire risolvere i problemi alle calende greche, cioè mai". È quanto afferma il Comitato No Tunnel Tav rivelando che "il trasporto delle terre verso Cavriglia (Arezzo) pare sarà sospeso forse per sei mesi per motivi non chiari: lo si rileva – sostengono – da un accordo sindacale tra Ooss e Mercitalia". Intanto è confermata a settembre la partenza dei lavori della fresa per lo scavo del primo tunnel e stanno andando avanti i lavori per la realizzazione della stazione sotterranea ai Macelli. In questi mesi in cui gli scavi sono andati avanti le terre di scavo sono state trasportate a Cavriglia con treni programmati sulle tracce notturne in modo da non disturbare il traffico ferroviario giornaliero. La grande fresa è già stata montata nel cantiere di Campo di Marte e due volte la settimana viene messa in funzione per garantirne il perfetto funzionamento.

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?