di Olga Mugnaini Accelerare la trasformazione digitale per rendere sempre più competitivi i modelli industraili del territorio. Come? Ad esempio sviluppando le idee che arrivano da startup emergenti. Nasce da questa intuizione il progetto "Italian Lifestyle", ideato e promosso da Intesa Sanpaolo Innovation Center, Fondazione CR Firenze, Nana Bianca e Fondazione per la Ricerca e l’Innovazione dell’Università di Firenze. L’iniziativa è pensata per far avvicinare le grandi aziende del territorio, che operano nei settori del turismo, moda e food, alle startup tecnologiche che offrono soluzioni e prodotti innovativi. Il programma è articolato in tre percorsi annuali e ha come obiettivo la selezione di 15-20 startup...

di Olga Mugnaini

Accelerare la trasformazione digitale per rendere sempre più competitivi i modelli industraili del territorio. Come? Ad esempio sviluppando le idee che arrivano da startup emergenti.

Nasce da questa intuizione il progetto "Italian Lifestyle", ideato e promosso da Intesa Sanpaolo Innovation Center, Fondazione CR Firenze, Nana Bianca e Fondazione per la Ricerca e l’Innovazione dell’Università di Firenze.

L’iniziativa è pensata per far avvicinare le grandi aziende del territorio, che operano nei settori del turismo, moda e food, alle startup tecnologiche che offrono soluzioni e prodotti innovativi. Il programma è articolato in tre percorsi annuali e ha come obiettivo la selezione di 15-20 startup che stabiliranno la propria sede a Firenze.

Ogni percorso di accelerazione durerà 12 settimane e dovrà puntare sia sullo sviluppo tecnologico, sia sul know-how delle grandi aziende del territorio che affiancheranno le startup più affini al loro settore di appartenenza. Le aziende coinvolte, inoltre, metteranno a disposizione i loro manager per cogliere opportunità di sviluppo di servizi congiunti e nuovi prodotti.

Ogni startup selezionata riceverà da Fondazione per la Ricerca e l’Innovazione (Fri) un contributo di 20mila euro messo a disposizione da Fondazione CR Firenze, che potrà essere utilizzato per lo sviluppo dei prodotti e la crescita del team. Avrà a disposizione upoi na rete di supporto dedicata, momenti di formazione, servizi digitali, mentorship e workshop sui temi del digitale.

"Italian Lifestyle" è stato presentato ieri all’Innovation Center di Fondazione CR Firenze, con la partecipazione di tutti i soggetti chiamati a ricoprirare un ruolo in questa avventura. concepita come un gioco di squadra. A cominciare dal presidente e il direttore generale di Fondazione CR Firenze Luigi Salvadori e Gabriele Gori, il presidente di Intesa Sanpaolo Innovation Center Maurizio Montagnese, il Co-Fondatore di Nana Bianca Paolo Barberis, il responsabile finanziamento crescita delle start-up Intesa Sanpaolo Innovation Center Luca Pagetti, il presidente della Fondazione per la Ricerca e l’Innovazione Andrea Arnone, l’assessore all’innovazione tecnologica e ai sistemi informativi del Comune di Firenze Cecilia Del Re, il prorettore al trasferimento tecnologico dell’Università di Firenze Marco Pierini, il vicepresidente di confindustria Firenze Alessandro Sordi, il presidente della Camera di commercio di Firenze Leonardo Bassilichi. Ha moderato l’incontro la giornalista Silvia Ognibene.

Nell’area aperta al pubblico all’interno di Nana Bianca, è stato allestito da Intesa Sanpaolo Innovation Center e Intesa Sanpaolo Formazione uno spazio dedicato all’incontro con imprese e startup per advisory e formazione sull’Open Innovation, a corollario delle attività dell’acceleratore.

L’application sarà aperta esclusivamente online tra ottobre e dicembre, mentre le 12 settimane del programma di accelerazione si terranno in Nana Bianca presso l’Innovation Center di Fondazione CR Firenze tra febbraio e giugno 2022.

Nel corso della presentazione è stato spiegato che "Italian Lifestyle" punta a rafforzare l’ecosistema dell’innovazione fiorentino, portando nuovi posti di lavoro e attraendo capitali d’investimento.

Il programma di accelerazione delle startup si svolgerà all’interno di Nana Bianca presso l’Innovation Center della Fondazione CR Firenze, in Piazza di Cestello, che ha lo scopo di attrarre, formare e supportare le startup innovative nel loro percorso di crescita. Un luogo aperto anche ai cittadini e alle imprese per permettere la diffusione della cultura del digitale.