E’ morto il partigiano “Topino”, ultimo della Brigata Sinigaglia

Giulio Consigli aveva quasi 100 anni e viveva a Bagno a Ripoli. Il sindaco Pignotti: “Ti ricorderemo come un caposaldo della nostra democrazia”

Giulio Consigli

Giulio Consigli

Bagno a Ripoli, 11 luglio 2024 – E’ morto alle soglie dei 100 anni il partigiano Giulio Consigli, nome di battaglia “Topino”, l’ultimo ancora in vita della Brigata Sinigaglia.

"Oggi è un giorno molto triste – dice il sindaco di Bagno a Ripoli, Francesco Pignotti – Ci ha lasciati poche ore fa “Topino”, l’ultimo partigiano combattente della Brigata Sinigaglia, che partendo dalle nostre colline in Fontesanta, nell’agosto del ‘44, liberò Firenze dai nazifascisti. Un partigiano coraggioso e un uomo umile, che non ha mai cercato i riflettori ma è sempre stato presente, finché la salute glielo ha consentito, nelle scuole, agli incontri con i più giovani, alle iniziative per la memoria, per raccontare cosa sono stati gli anni bui della dittatura e della guerra. Si è spento all’età di quasi 100 anni nella sua casa in via dell'Eremo, dove a breve porterò il cordoglio di tutta la nostra comunità insieme alle associazioni dell’Anpi. Una perdita enorme, se ne va un altro partigiano a cui dobbiamo tanto, forse tutto: la vita libera e democratica così come la conosciamo. Grazie Giulio, grazie Topino. Ti ricorderemo come un caposaldo della nostra democrazia. Viva la Resistenza sempre!".

L’Anpi di Firenze lo ricorda così: “"Topino", che finora era l'ultimo ancora in vita della Brigata Sinigaglia, si è sempre speso in prima persona e non solo in gioventù. Tanti studenti e tante studentesse hanno di lui un indelebile ricordo.Se ne è andato sulla soglia dei cento anni, noi avremo buona memoria”.