Invia tramite email Condividi Condividi su Instagram Effettua l'accesso col tuo utente QN Il Giorno Tutte le ultime notizie in tempo reale dalla Lombardia il Resto del Carlino Tutte le notizie in tempo reale dall'Emilia Romagna e dalle Marche Il Telegrafo Tutte le news di oggi di Livorno La Nazione Tutte le notizie in tempo reale dalla Toscana e dall'Umbria QuotidianoNet Tutte le ultime notizie nazionali in tempo reale Tweet Accedi al tuo account Clicca qui per accedere al tuo account WhatsApp Canale YouTube
Cronaca Sport Cosa fare

EDIZIONI

Abbonamenti

Leggi il giornale

Network

Quotidiano.net il Resto del Carlino La Nazione Il Giorno Il Telegrafo

Localmente

Codici Sconto

Speciali

Richard Ginori, istituzioni e sindacati auspicano l'acquisto degli immobili

Nuovo incontro in Regione sulla situazione dell'azienda di Sesto Fiorentino

Ultimo aggiornamento il 28 giugno 2016 alle 20:42

Firenze, 28 giugno 2016 - Richari Ginori 1735: questo pomeriggio a Firenze presso la presidenza della Regione c'è stato un nuovo incontro per fare il punto sulla situazione dell'azienda di Sesto Fiorentino. La riunione - coordinata dal consigliere del presidente Rossi per i problemi del lavoro, Gianfranco Simoncini, alla presenza delle organizzazioni sindacali e del sindaco del Comune di Sesto Lorenzo Falchi – ha fatto seguito ad un precedente incontro nel quale i sindacati avevano chiesto alla Regione di verificare la disponibilità del management dell'azienda ad acquistare i terreni e gli immobili, oggi in affitto, e dei liquidatori ad arrivare ad un accordo in tal senso con la Richard Ginori 1735.

Simoncini ha riferito di aver incontrato separatamente azienda e liquidatori e di aver riscontrato la volontà dell'azienda di procedere nell'attuazione del piano industriale che prevede, accanto a ulteriori investimenti, una soluzione definitiva per lo stabilimento che privilegia l'acquisizione degli immobili e dei terreni. Nell'incontro con i liquidatori è stata registrata la disponibilità a un confronto positivo in tale direzione. I partecipanti all'incontro odierno auspicano che il confronto che si è aperto tra azienda e liquidatori con il coinvolgimento del sistema creditizio possa concludersi positivamente e rapidamente, in modo tale da favorire ulteriormente l'importante azione di rilancio del marchio storico che è stata operata in questi due anni, dando piena tranquillità ai dipendenti e rafforzando il radicamento nell'area sestese della Richard Ginori 1735. Una soluzione positiva in tal senso favorirebbe sicuramente anche la valorizzazione del Museo di Doccia, simbolo di cultura del lavoro e qualità artistica.

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.