Eugenio Giani
Eugenio Giani

Firenze, 4 febbraio 2021 - «Indubbiamente è un campanello d'allarme, perché 760 contagi rispetto ai 550 di ieri lo sono, è quello che vediamo: noi siamo stati quattro settimane in zona gialla, e sicuramente la maggiore mobilità poi crea più opportunità di contagio».

Lo ha detto Eugenio Giani, presidente della Regione Toscana, commentando la risalita dei contagi Covid, a margine della presentazione di un'indagine del Cesvot sul volontariato. «Noi siamo stati - ha ribadito Giani - quattro settimane in zona gialla: può darsi che rimaniamo anche la prossima perché i dati che vengono dati sono dati statistici dei giorni precedenti, però effettivamente negli ultimi giorni abbiamo riscontrato non un aumento straordinario, ma indubbiamente un aumento dei contagi c'è, quindi è evidente che dobbiamo frenarlo attraverso i nostri comportamenti individuali».

Tuttavia, ha aggiunto il governatore su questo punto, «non colpevolizziamo solo i giovani. Invito tutti coloro che vivono la nostra comunità, la nostra società, ad avere comportamenti virtuosi: distanziamento, mascherina, igiene delle mani, ricerca di stare in luoghi in cui il contatto non si manifesta. Non dimentichiamoci che siamo all'inizio di febbraio: l'anno scorso il coronavirus fu rapidissimo proprio in questo periodo».