Firenze, 20 ottobre 2020 - Un 29enne peruviano è stato arrestato dai carabinieri per un furto di gioielli da oltre 10.000 euro messo a segno in una una gioielleria di Firenze. Nel pomeriggio del 2 ottobre il giovane, entrato in una bottega orafa di Ponte Vecchio con la scusa di voler acquistare degli orecchini con diamanti, chiese alla commessa di poter visionare i diversi modelli disponibili esposti sul banco. Mentre l'impiegata era voltata di spalle per prelevare altri monili dalla vetrina del negozio, il 29enne prese due buste porta orecchini contenenti 14 coppie di pendenti a cipollina in oro giallo e bianco con diamante incastonato, dileguandosi poi in direzione di Por Santa Maria. 

Grazie alla descrizione fornita dalla donna, i carabinieri sono riusciti a individuarlo nelle immagini riprese dalle telecamere di sorveglianza della zona, ricostruendo il tragitto percorso a piedi durante la fuga e lo scooter su quale il malvivente è salito una volta giunto nei pressi della stazione ferroviaria di Firenze Santa Maria Novella. Nella sua abitazione, a Sesto Fiorentino, i militari hanno sequestrato abiti identici a quelli usati al momento del colpo, e 5mila euro in contanti, che gli investigatori sospettano siano il frutto della vendita dei gioielli. La custodia cautelare agli arresti domiciliari è stata disposta dal gip Fabio Frangini su richiesta del pm Christine Von Borries.