Lastra a Signa (Firenze), 25 settembre 2017 - Attimi di paura di fronte all'Ipercoop di Lastra a Signa, in via Togliatti, nella prima mattina di lunedì 25 settembre. Durante alcuni lavori stradali, è stato urtato e quindi danneggiato un tubo che porta gas metano. C'è stata la conseguente fuga di gas e molte persone della zona sono scese in strada anche e soprattutto per un botto che si è sentito quando il gas si è aperto la strada da sotto il manto stradale, danneggiando l'asfalto. Immediato l'allarme ai vigili del fuoco, partiti dal comando di Firenze. L'area interessata è stata transennata e messa in sicurezza. Poi è arrivata la ditta specializzata per i lavori di riparazione del tubo.

E sono stati evacuati alcuni palazzi intorno all'area dell'incidente. In tutto si tratta di otto edifici e 130 persone interessate. Chi non ha trovato accoglienza da amici e parenti è stato sistemato al centro sociale di via Togliatti, assistito dalla Protezione Civile. Sotto controllo una scuola elementare e una materna, che si trovano nelle vicinanze, ma in questo caso l'evacuazione non sembra necessaria. Sono intervenuti anche la Polizia Municipale e i tecnici del Comune. Problemi per il traffico nella zona, mentre i lavori si protrarranno per tutta la giornata. 

Intorno alle 17.30 le persone evacuate sono rientrate nelle proprie abitazioni. 

Il Comune di Lastra a Signa spiega che il guasto è in via di riparazione e l'intervento si concluderà entro stasera. Riaperte alla circolazione stradale anche via Santa Maria a Castagnolo e via Togliatti, salvo l'ultimo tratto di circa 30 metri in prossimità dell'area dove si è verificata la rottura. Nei prossimi giorni si concluderà anche l'intervento di ripristino del manto stradale.

Entro le 18.30 sarà riattivata la fornitura di gas sia alle aziende che alle utenze domestiche del tratto di via Livornese interessato e di via Romania. "Purtroppo si è verificata questa rottura che non doveva capitare ma che è da mettere in conto quando ci sono dei lavori - ha spiegato il sindaco Angela Bagni -. A fronte di questo possiamo dire che l'amministrazione comunale, le forze dell'ordine, di protezione civile e l'associazionismo si sono attivati nell'immediato e siamo riusciti in poco tempo a fronteggiare l'emergenza: abbiamo accolto i cittadini all'interno del Centro sociale residenziale e abbiamo fornito loro un pasto caldo in collaborazione con il servizio mensa gestito da Cir Food. Grazie al lavoro di rete - ha concluso il sindaco - e alla solidarietà delle persone tutto è andato per il meglio".