Quotidiano Nazionale logo
11 mag 2022

Fiesole-Affrico, derby del sorriso "Macché violenza, il calcio unisce"

Mille spettatori al Poggioloni. Cori, tifo, bimbi in campo. E la partita di cartello finisce con un brindisi

Un calcio sì, ma alla violenza e all’antisportività. Fiesole-Affrico, che si è disputata domenica scorsa allo stadio Poggioloni delle Caldine, è stata giocata in una magica coreografia con circa mille spettatori sulle tribune e negli spazi intorno al campo e tantissimi bambini delle Scuole calcio e dei settori giovanili delle due società presenti. Una bella pagina di sport con la sfida terminata in parità per 1-1, ma i veri vincitori sono stati la correttezza e la partecipazione dimostrata da giocatori e pubblico. Da ricordare che le due società sono a pari punti in testa alla classifica del girone D del campionato di Prima categoria e si contendono la promozione alla serie superiore.

"Abbiamo voluto trasmettere - afferma il direttore generale del Fiesole, Jacopo Silei - un forte segnale dei valori aggregativi, educativi e sociali che fanno parte dell’attività giovanile e dilettantistica. In campo gara dagli alti contenuti tecnici e agonistici, con i tifosi del Fiesole in maglia verde e gli avversari con i vessilli biancocelesti a sostenere e incitare le proprie squadre che hanno fatto il possibile per superarsi. Al triplice fischio dell’arbitro stretta di mano fra i contendenti e poi anche un terzo tempo con un brindisi fra dirigenti e giocatori. Questa giornata fa dimenticare i momenti a volte brutti che si sono verificati nei campi sportivi".

Parole di elogio da parte dell’Affrico: "E’ stato molto bello l’ingresso in campo - sottolinea il segretario e istruttore, Leonardo Papini - con i giocatori del Fiesole che tenevano per mano i bambini della Scuola calcio dell’Affrico e viceversa, con foto ricordo a centrocampo. I ragazzi hanno assistito alla partita insieme ai genitori e si sono divertiti giocando nel campo più piccolo in erba sintetica. Sulla tribuna cori e tifo, ma sempre nel rispetto delle regole e rivolti alla propria squadra. Ottima l’organizzazione del Fiesole e massima collaborazione da parte nostra per dar vita a questo splendido evento calcistico. Iniziative come questa sono da ripetute più spesso sui campi minori.”

Francesco Querusti

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?