I soccorsi e, nel riquadro, la vittima, Fabrizio Belforti
I soccorsi e, nel riquadro, la vittima, Fabrizio Belforti

Firenze, 1 dicembre 2021 - Forse una frenata improvvisa, forse una distrazione di qualcuno. E' morto per le ferite riportate nel tamponamento tra camion Fabrizio Belforti, 58enne di Cadeo, in provincia di Piacenza. E' lui l'autista che ha perso la vita nel tremendo scontro avvenuto nella tarda mattinata di martedì 30 novembre sull'Autostrada A1, nel tratto fiorentino, all'altezza di Calenzano.

L'uomo è rimasto tra le lamiere e sono stati i vigili del fuoco del comando di Firenze e il 118 a soccorrerlo. Ogni tentativo di salvargli la vita è stato vano. L'uomo stava procedendo in direzione Bologna quando appunto c'è stata la carambola tra mezzi pesanti. Altri due camionisti sono rimasti feriti. Fabrizio Belforti, che lascia la moglie e un figlio, lavorava per una ditta di Vernasca, sempre in provincia di Piacenza. 

Sul luogo dello scontro anche la polizia stradale. L'incidente ha provocato gravissime ripercussioni sul traffico: la carreggiata nord in direzione Bologna è infatti rimasta a lungo chiusa per permettere i soccorsi, i rilievi e la rimozione dei mezzi. Fino a dieci i km di coda durante la giornata, e solo nel tardo pomeriggio la situazione è tornata alla normalità.