Fecondazione eterologa (Ansa)
Fecondazione eterologa (Ansa)

Firenze, 17 marzo 2015 - Uno solo dei dodici soggetti che si sono presentati all'ospedale fiorentino di Careggi, dove dallo scorso settembre è stata avviata la fecondazione eterologa, per donare gameti ha superato i test di selezione. Lo rende noto Nicola Maggi, direttore del centro di medicina della sessualità e andrologia dell'Università di Firenze e presidente di 'Andrological sciences onlus'. A Careggi dunque mancherebbero i donatori sia di gameti sia di ovociti: nessuna donna, infatti, avrebbe intrapreso la strada della donazione.

"Ad oggi - afferma Maggi -, solo il 10% delle persone che si presentano viene selezionato". "Da quando abbiamo aperto il servizio al centro di crioconservazione di liquido seminale operante a Careggi - continua - abbiamo avuto 12 soggetti che si sono proposti come donatori, ma di questi solo uno ha fin qui terminato positivamente il percorso".

Il 19 marzo, giorno della festa del papà, 'Andrological sciences onlus' e 'Fondazione foemina onlus' organizzano a Firenze un incontro proprio sulla fecondazione eterologa.