Invia tramite email Condividi Condividi su Instagram Effettua l'accesso col tuo utente QN Il Giorno Tutte le ultime notizie in tempo reale dalla Lombardia il Resto del Carlino Tutte le notizie in tempo reale dall'Emilia Romagna e dalle Marche Il Telegrafo Tutte le news di oggi di Livorno La Nazione Tutte le notizie in tempo reale dalla Toscana e dall'Umbria QuotidianoNet Tutte le ultime notizie nazionali in tempo reale Tweet WhatsApp Canale YouTube
Cronaca Sport Cosa fare

EDIZIONI

Abbonamenti

Leggi il giornale

Network

Quotidiano.net il Resto del Carlino La Nazione Il Giorno Il Telegrafo

Localmente

Codici Sconto

Speciali

Morte di Duccio Dini, il Comune di Firenze sarà parte civile

Il sindaco sottolinea l'intenzione di "presidiare l'evoluzione del processo, affinché si arrivi a una pena certa, dura ed esemplare"

Ultimo aggiornamento il 4 luglio 2018 alle 17:57
Il sindaco di Firenze, Dario Nardella (New Press Photo)

Firenze, 4 luglio 2018 - Mentre vanno avanti le indagini per la morte del 29enne Duccio Dini (travolto da un'auto durante un inseguimento tra rom) e in carcere sono finite altre quattro persone, il sindaco di Firenze, Dario Nardella, conferma la volontà del Comune di costituirsi parte civile "per essere vicini alla famiglia di Duccio, difendere l'immagine della città e sostenere le tesi della pubblica accusa". Il sindaco continua: "La nostra intenzione è che, anche quando si spegneranno i riflettori dei media su questa vicenda e calerà l'attenzione dell'opinione pubblica, noi continueremo a presidiare l'evoluzione del processo, affinché si arrivi a una pena certa, dura ed esemplare". 

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.