Figline Incisa Valdarno (Firenze), 4 agosto 2018 - Non andranno in vacanza i lavoratori dello stabilimento Bekaert di Figline Valdarno (Firenze), che chiudera' per ferie da domani fino al 19 agosto. Durante la consueta pausa estiva, annunciano i sindacati di categoria Fim Cisl, Fiom Cgil e Uilm Uil di Firenze, si terrà un presidio fisso davanti ai cancelli.

"E' nostra intenzione presidiare l'ingresso per scongiurare qualsiasi atto ostile nei confronti dei lavoratori, come, ad esempio, lo svuotamento dello stabilimento che determinerebbe una chiusura definitiva anticipata dell'attivita', come verificato in altre vertenze", spiegano i sindacati.

"Grazie alla concessione degli spazi esterni da parte dell'American Diner è stato possibile allestire di fronte all'azienda un punto di raccolta per ospitare un presidio, attorno al quale i lavoratori potranno riunirsi e organizzare iniziative di piccolo intrattenimento a sostegno alla vertenza". Il 5 luglio scorso Bekaert ha confermato l'intenzione di chiudere il sito di produzione di Figline (Firenze), dedicato alla produzione di rinforzi in acciaio per pneumatici, decisione che comporterà il licenziamento di 318 dipendenti.

In un incontro al Mise, la delegazione della società ha spiegato le ragioni della scelta: negli ultimi anni il sito di Figline non ha generato "una performance finanziariamente sostenibile".

Secondo Bekaert, "le perdite degli ultimi anni sono strutturali e irreversibili e hanno portato alla decisione di cessare tutte le attivita'". "Invitiamo i cittadini continuare a manifestare la loro solidarietà ai lavoratori", e' l'appello di Fiom, Fim e Uilm Firenze, "portando la loro vicinanza di fronte ai cancelli che nelle prossime due settimane saranno luogo di incontro e aggregazione".