A Firenze via alle riprese di 'Six Underground'
A Firenze via alle riprese di 'Six Underground'

Firenze, 11 agosto 2018 -  A tre anni  dalla registrazione delle scene di «Inferno» - film di di Ron Howard del 2016, interpretato da Tom Hanks - Firenze torna a farsi set con il film d’azione «Six Underground», produzione Netflix da oltre 150 milioni di dollari diretta da Michael Bay con protagonista Ryan Reynolds. Il film - che verrà girato in città dal 22 agosto al 21 settembre - vedrà coinvolto soprattutto il centro storico, teatro di inseguimenti in auto e fughe degli attori, e, per le scene al chiuso, Palazzo Vecchio e i principali musei cittadini. Pronte a scattare le misure di modifica alla viabilità e di interdizioni alla sosta che – nel corso dell’intero mese di riprese (nelle tranche 22/08- 3/09; giorno unico 3/09 e 10-21/09) – riguarderanno tanto il centro quanto le aree affini, ma anche Campo di Marte zona via Campo d’Arrigo.

I provvedimenti, illustrati ieri mattina dalla vicesindaco Cristina Giachi e dall’assessore Stefano Giorgetti, prevedono per lo più interdizioni temporanee che, salvo imprevisti, non copriranno mai le 24 ore. Dal Duomo a San Lorenzo, ma anche Santa Croce, San Niccolò, piazzale Michelangelo e i lungarni, i ciak più impattanti sulle abitudini quotidiane verranno girati dal 22 al 31 agosto, mentre alla ripresa di settembre verrà riservata, tra le altre, la tranche di scene più «leggere» e il montaggio. A supporto dei residenti il Comune avvierà una campagna di informazione porta a porta che avviserà su divieti e relativi orari. « Parte delle misure riguarderà le operazioni d’allestimento – ha spiegato Giorgetti – mentre le riprese non impegneranno molto tempo. Nell’adozione del provvedimento abbiamo posto la massima attenzione alla tutela delle attività commerciali e dei residenti». In questa direzione, ad esempio, va la possibilità – in via eccezionale – di parcheggiare l’auto in zone pedonali attigue a quelle dove la sosta sarà vietata.

È il caso di piazza Santa Croce, dove i residenti potranno lasciare l’auto dalle 19 di martedì 21 alle 7.30 del 22, o di via Tornabuoni. Nel caso invece del trasporto pubblico alle deviazioni dei bus. Le misure principali alla viabilità verranno modulate sulla base delle esigenze del set, motivo per cui varieranno quotidianamente, mentre a garanzia della sicurezza e l’interdizione al passaggio di chi vorrà seguire da vicino saranno presenti addetti della produzione, affiancati ad agenti della polizia municipale. Come per «Inferno» - che, si stima, ha portato a Firenze circa 25mila visitatori soltanto per il tour turistico dei luoghi delle riprese - è alta l’aspettativa sulle ricadute che genererà il film. «Una grande occasione di visibilità per Firenze - ha commentato la vicesindaco – ma anche un importante ritorno economico». All’impatto sull’indotto – portato dalla presenza di circa 450 tra attori, comparse e addetti – si affiancano infatti partite dirette di entrate economiche, come i 100mila euro che la produzione riconoscerà a Firenze a supporto di iniziative e attività promosse dal Comune.