Quotidiano Nazionale logo
Quotidiano Nazionale logo
la Nazione logo
21 giu 2022

"C’è un pitone nel mio giardino Qualcuno per caso lo ha perso?"

Il messaggio sui social ha fatto scattare l’allarme. E’ intervenuta anche. la polizia municipale

21 giu 2022
La polizia. municipale è intervenuta per cercare il rettile (. foto di repertorio
La polizia. municipale è intervenuta per cercare il rettile (. foto di repertorio
La polizia. municipale è intervenuta per cercare il rettile (. foto di repertorio
La polizia. municipale è intervenuta per cercare il rettile (. foto di repertorio
La polizia. municipale è intervenuta per cercare il rettile (. foto di repertorio
La polizia. municipale è intervenuta per cercare il rettile (. foto di repertorio

Come si dice, tanto rumore per nulla. Su segnalazione di una residente spaventata alla vista - nel giardino della propria abitazione - di un "ospite" decisamente indesiderato, è intervenuta la polizia municipale, ma il rettile non si è fatto trovare. È bastato un messaggio condiviso sui social, nel pomeriggio di ieri, a generare il panico scatenando decine e decine di reazioni in poche ore. "C’è un pitone nascosto nella mia siepe, qualcuno per caso l’ha perso?". Sembrava uno scherzo; ma in realtà in via IV Novembre, un agente della municipale ci è andato davvero per un sopralluogo. "Nessun pitone è stato trovato in quella zona. Se capitasse di nuovo, mettetevi subito in contatto con chi di dovere". Nella discussone via social è dovuto intervenire anche il sindaco Alessio Mugnaini a riportare la calma e tranquillizzare i montespertolesi impauriti al pensiero di vedere il pitone reale (così identificato dalla persona che dice di averlo visto nella sua proprietà). "Ho avvertito la polizia municipale e la forestale per i dovuti controlli - ha detto il sindaco Mugnaini- La prossima volta meglio avvertire subito le autorità competenti perché in questo modo si crea solo allarmismo". Il serpente ha fatto perdere le sue tracce ma grazie ai social, la sua "apparizione" è diventata virale in pochi minuti.

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?