Sul posto è intervenuta un’ambulanza della Croce Rossa
Sul posto è intervenuta un’ambulanza della Croce Rossa

Bagno a Ripoli (Firenze), 15 marzo 2019 -  Temeva di essere punto da una vespa, così scappando non si è accorto che era finito in mezzo alla strada e soprattutto che in quel momento sopraggiungeva un’automobile, ed è finito peggio: travolto dall’auto. E’ accaduto ieri pomeriggio, a Bagno a Ripoli, ed esattamente in via le Plessis Robinson, in pieno centro del paese. Protagonista dell’episodio, un bambino di 11 anni.

Erano all’incirca le tre del pomeriggio quando il bambino si è trovato alle prese con una vespa che ha cominciato a ronzargli intorno. Impaurito per il fatto che potesse essere punto il piccolo si è molto agitato e accelerando il passo, forse anche correndo un po’, ha improvvisamente attraversato la strada, senza neppure rendersi conto del ben più grave pericolo che lo attendeva. Si trovava all’altezza della scuola Francesco Granacci, da dove era appena uscito, e lì ha tagliato la strada, pur sulle strisce pedonali e pur se rialzate con un dosso rispetto alla sede stradale, ma è schizzato sull’asfalto in maniera così improvvisa e inattesa che l’automobilista, una donna alla guida di una utilitaria, non ha avuto modo di realizzare né di frenare anche se la velocità a quanto pare non era per nulla elevata e peraltro ridotta dal dosso. E non ha potuto fare a meno di investirlo.

La donna si è comunque subito fermata, e il bambino è stato soccorso da un’ambulanza della Croce Rossa. Sul posto per interrogare la conducente e ricostruire la dinamica sono intervenuti i vigili urbani. Mentre il bambino in codice giallo è stato portato al Meyer: le sue condizioni non sarebbero gravi.