Arte Itinerario tra scienza e realtà aumentata

Installazioni diffuse nei borghi e sulle colline tra l’Osservatorio del Chianti a San Donato in Poggio e il ’duomo’ di Semifonte

Arte Itinerario tra scienza e realtà aumentata

Arte Itinerario tra scienza e realtà aumentata

Uno spazio lungo mille anni. Dalla cupola della scienza, ovvero l’Osservatorio del Chianti alla cupola della cultura millenaria della città scomparsa di Semifonte, il cosiddetto Duomo della Valdelsa. Arte ambientale, scienza e realtà aumentata uniscono borghi e colline tra San Donato in Poggio e Semifonte. Il progetto, curato dall’incontro di due giovani storiche dell’arte, la sandonatina Giada Rodani e l’olandese Jade Vlietstra, propone installazioni monumentali in alcuni dei luoghi più prestigiosi del Chianti. Si tratta del secondo atto del progetto culturale denominato "Arte nel paesaggio", promosso dal Comune di Barberino Tavarnelle, che viaggia lungo un percorso nel tempo e nello spazio, spostandosi da una collina all’altra dell’area fiorentina per raggiungere l’armonia del territorio costellato di vigneti e oliveti dove spicca il "Duomo" della Valdelsa.

L’installazione "Waterbones", costituita da oltre 3mila moduli in acciaio, è la nuova opera d’arte contemporanea, site-specific, di Loris Cecchini installata sulla copertura dell’Osservatorio polifunzionale del Chianti (visitabile fino al 30 novembre) e propone una relazione inedita tra scienza e arte. Nella Cappella di San Michele Arcangelo a Semifonte, invece ha aperto i battenti la mostra "Semifonte, Impronte d’acqua", organizzata dall’associazione "Amici dell’Opc", in collaborazione con Pro Loco Barberino, gruppo archeologico "Achu", "Le Masse" e "Particle", con il patrocinio della Regione e il contributo dell’Università di Firenze. L’iniziativa, anch’essa fino al 30 novembre, riscopre e dà nuova linfa a un progetto realizzato circa un trentennio fa dall’artista Evelien La Sud e dall’architetto Raimondo Gramigni.

La Cupola di Semifonte accoglie poi due installazioni di cristallo e ferro e i disegni dell’artista Evelien La Sud. Il progetto Semifonte, chiamato "Impronte d’acqua", si arricchisce e presenta l’installazione del fonte battesimale in realtà aumentata, che è stato sviluppato da Cristiano Cesolari (3D modeling designer). Info: www.barberinotavarnelle.it. Pagine Facebook e Instagram Comune.

Andrea Settefonti