Firenze, 04 febbraio 2014 - E stato un pomeriggio di intenso lavoro nella aule dell’Istituto Europeo di Design di Firenze fra professionisti della grafica e giovani designer che hanno lavorato fianco fianco con i ragazzi dell’Associazione Sipario.

Un workshop - realizzato in collaborazione con le cartiere Fedrigoni e sotto la supervisione creativa di Luca Parenti di Kidstudio - che ha portato alla creazione di una serie di copertine illustrate per Pinocchio. Attraverso un approccio tattile e concreto delle carte, dei materiali e delle varie tecniche di intaglio e ritaglio, i ragazzi  con creatività e condivisione hanno reinterpretato la copertina del personaggio inventato da Carlo Collodi.


È la prima volta che lo Ied di Firenze realizza un laboratorio di questo tipo coinvolgendo persone con disabilità intellettiva e sensoriale, ma la collaborazione con Sipario nasce da prima, nel dicembre scorso con la proiezione di opere visive sulla facciata di Santo Spirito a Firenze con alcune opere di questi giovani. “Sono progetti molto concreti e stimolanti per entrambe le realtà” commenta il direttore di Ied Alessandro Colombo. “Per un laboratorio come il nostro che vuole offrire ai giovani creativi una formazione completa – aggiunge  Luca Parenti, docente di comunicazione visiva – si tratta di esperienze altamente formative per gli studenti e nobili per l’aspetto sociale e di interazione tra personalità diverse”.

La serata è proseguita poi con una cena al Ristorante dei Ragazzi di Sipario, dove questi giovani quotidianamente si mettono in gioco in cucina e in sala in una trattoria di gusti, sorrisi e tanta umanità. I giovani designer e i loro nuovi amici hanno potuto così continuare a tavola la loro conversazione sul design e sull’importanza di comunicare in maniera efficace attraverso la copertina di un libro.
Informazioni: www.associazionesipario.it; www.ied.it/firenze - infoflorence@ied.edu

I ragazzi di Sipario che hanno preso parte al Workshop sono: Cosimo Becattini, Andrea Falossi, Ludovico Falvo, Lorenzo Lucii, Barbara Mangione, Nomita Marri, Cosimo Martelli Calvelli e Giulia Muti.

I giovani designer di Ied Firenze che hanno preso parte al Workshop sono: Marco Catarzi, Raffaello Cuccuini, Fulvia Ciurlia, Andrea Marino, Claudia Altavilla, Dario Rossi, Sara Pezzella e Emiliano Bacci.

 

IED (Istituto Europeo del Design) è un network internazionale di alta formazione con sedi in Italia, Spagna, Brasile, Cina. Da quasi cinquant'anni IED forma generazioni di professionisti di successo nel campo del Design, della Moda, della Comunicazione visiva e del Management. La sede di Firenze nasce nel 2008 con l'obiettivo di formare figure altamente specializzate e in grado di alimentare il flusso creativo e produttivo, già fortemente presente sul territorio toscano. Nell'ottobre 2012 viene inaugurata la nuova sede di IED Firenze: 2.380 metri quadri in cui sono confluite tutte le attività formative dell'Istituto (corsi triennali, annuali, serali di specializzazione, estivi e master). La presenza di IED in Toscana conta su un forte legame con il territorio, che gli ha permesso di avviare collaborazioni con rinomate aziende toscane e stringere importanti partnership con realtà internazionali. Obiettivo: la valorizzazione del saper fare e della qualità dei mestieri del Made in Italy attraverso proposte innovative sia a livello di prodotto, che di marketing e comunicazione.

 

Manuela Plastina
manuela.plastina@lanazione.net