La presentazione (foto Umberto Visintini/New Press Photo)
La presentazione (foto Umberto Visintini/New Press Photo)

Firenze, 9 novembre 2019 - “E' una strada, non soltanto ideale, quella che unisce Firenze con Bolzano”. A pronunciare queste parole è stato il presidente del Consiglio regionale della Toscana, Eugenio Giani, intervenuto all'evento di presentazione della 29esima edizione del Mercatino di Natale di Bolzano, organizzato da Renzo Vatti, che si è svolto al Westin Excelsior di Firenze

“Un'occasione – ha aggiunto Giani - che ogni anno si rinnova con sempre maggior ricchezza: di relazioni, di rapporti e di opportunità che Renzo Vatti riesce a offrire attraverso il coinvolgimento della società civile di Firenze. I Mercatini di Natale di Bolzano sono infatti l'occasione di una profonda e intensa attività culturale che viene sviluppata nella città di Bolzano. Un ponte che si viene a creare fra la Toscana e l'Alto Adige, caratterizzato da una serie di elementi simbolici. Il primo di tutti è una strada quella che i toscani percorrono per andare all'Abetone e che si chiama strada statale dell'Abetone e del Brennero. Se andiamo a vedere bene qual è il significato di questa strada scopriamo che fu fortemente voluta dal Granduca di Toscana, Pietro Leopoldo che contagiato dalle idee dell'illuminismo aprì una grande stagione di riforme nei suoi 25 anni di Granducato, nelle quali furono comprese le infrastrutture. Lui, il secondogenito di Maria Teresa d'Austria e Francesco Stefano di Lorena, la chiamava la strada dell'Abetone e del Brennero perché percorrendo quell'arteria tornava a casa, a Vienna. Un'opera straordinaria, da un punto di vista ingegneristico, che fu inaugurata il 1° maggio del 1781. Questo fu il segno di una sinergia e di una relazione che si viveva fra la Toscana e l'Alto Adige e che ancora oggi si identifica in una strada che fa sentire vicini questi due territori, sotto il profilo umano, culturale, civile. I Mercatini sono qualcosa di particolarmente attrattivo nei nostri luoghi che regalano quell'atmosfera e quel sapore del Natale e ci danno il senso di un rapporto che, come per Pietro Leopoldo che con la sua diligenza da Firenze tornava a casa percorrendo la strada per il Brennero, oggi è per noi elemento di comunione, di integrazione di amicizia, fondato su basi solide di cultura che da secoli ci uniscono”.

In una sala immersa nel clima natalizio, complice il tradizionale albero di Natale e dolci melodie provenienti dall'arpa suonata da una musicista con il tipico costume altoatesino, è stata Roberta Agosti, Direttrice dell'Azienda di Soggiorno e Turismo di Bolzano, a presentare il fitto calendario di eventi che dal 28 novembre 2019 al 6 gennaio 2020, si snoderanno intorno a piazza Walther, illuminata dalle luci del grande albero di Natale e riscaldata dal calore delle celebri casette in legno, gremite di oggetti e sapori dell'Alto Adige e non solo. 


Il 28 novembre alle ore 17 le famose casette di legno e le oltre 1300 luci del gigantesco albero di piazza Walther si accenderanno per la 29esima volta dando il via a uno straordinario viaggio senza tempo fra tradizioni, emozioni e cultura che, anno dopo anno, non smette di incantare i numerosi visitatori provenienti da ogni parte d’Europa. Il profumo che avvolgerà la piazza è quello di cannella e spezie, di legno di montagna e di dolci fatti in casa, di vin brulé e di abeti decorati a festa. I colori quelli delle casette di legno perfettamente addobbate e delle mille luci dell’albero di Natale. E poi il presepe con la Sacra Famiglia all’interno di una vera stalla in miniatura riprodotta con legno antico e tetto a scandole, proprio come un maso di montagna, avvolto dai suoni le dolci note dei canti natalizi.

Ma Mercatino di Natale di Bolzano è una festa anche per tutta la città, che si trasforma e diventa protagonista di una magica fiaba d’inverno. Imperdibile l’occasione di vedere all’opera gli artigiani che, di generazione in generazione, portano avanti una tradizione centenaria.
Natale a Bolzano è anche una festa per il palato: i sapori della tradizione enogastronomica fanno bella mostra nei vari stand che invitano a gustare specialità tirolesi e piatti alpini preparati con prodotti locali sempre freschi: dallo speck al vin brulé, dalle frittelle al succo di mele, allo strudel.

Tantissime le iniziative pensate per i piccoli visitatori. A cominciare dal Parco di Natale, nel parco della Stazione, dove i bambini possono ammirare la magica Stella di Natale e divertirsi alla pista di pattinaggio. I più piccoli non potranno resistere a un giro sulla giostra, sul trenino elettrico o in carrozza, per vivere tutta la magia del Natale come piace a loro. Non solo. Potranno anche assistere al Teatro dei burattini e, grande novità di quest’anno, visitare la mostra “C’era una volta… giochi e giocattoli d’altri tempi” che, a partire dal 7 dicembre a palazzo Mercantile, esporrà pezzi unici e giocattoli rari - anche da provare, nei weekend – oltre ad un angolo a loro riservato con attività e laboratori.

Per il quinto anno il Mercatino di Natale ospita l’evento Natale di Libri, la passerella di scrittori di fama che presentano i loro ultimi best-seller: attesi nomi prestigiosi come Dacia Maraini, Massimo Cacciari, Ferruccio de Bortoli. Il 30 novembre Stefano Cavada presenterà il suo libro “La mia cucina altoatesina” con un live cooking.

Le casette del Mercatino di Natale di Bolzano brillano sotto una stella verde, quella della certificazione “Green Event”: un riconoscimento importante dell’impegno a favore dell’ambiente e del rispetto per la natura. I prodotti utilizzati durante la manifestazione sono tutti regionali e a basso impatto ambientale, di gestione efficace dei rifiuti, di risparmio energetico e di mobilità sostenibile. Le brochure del Mercatino di Natale di Bolzano sono stampate quest’anno tutte su carta 100% riciclata e gli stand gastronomici venderanno solo acqua in vetro con il marchio “Mercatino di Bolzano”.
Qualche numero del Mercatino di Natale di Bolzano: 40 i giorni di apertura, 25mila le tazzine griffate in circolazione, 120 le persone che hanno lavorano per la buona riuscita dell'evento.

Orari d’Apertura del Mercatino di Natale di Bolzano dal 28 novembre 2019 al 6 gennaio 2020
lunedì - domenica: ore 10 -19. Orari straordinari: 28.11: ore 17-19, 29.11: ore 10-21, 24.12: ore 10-14, 25.12: chiuso, 31.12: ore 10-18, 1.1: ore 12-19.

Il Mercatino di Natale di Bolzano è anche social, con le pagine dedicate su Facebook e Instagram, oltre al sito internet info@bolzano-bozen.it – www.bolzano-bozen.it.

Ilaria Biancalani