Invia tramite email Condividi Condividi su Instagram Effettua l'accesso col tuo utente QN Il Giorno Tutte le ultime notizie in tempo reale dalla Lombardia il Resto del Carlino Tutte le notizie in tempo reale dall'Emilia Romagna e dalle Marche Il Telegrafo Tutte le news di oggi di Livorno La Nazione Tutte le notizie in tempo reale dalla Toscana e dall'Umbria QuotidianoNet Tutte le ultime notizie nazionali in tempo reale Tweet Accedi al tuo account Clicca qui per accedere al tuo account WhatsApp Canale YouTube
Cronaca Sport Cosa fare

EDIZIONI

Abbonamenti

Leggi il giornale

Network

Quotidiano.net il Resto del Carlino La Nazione Il Giorno Il Telegrafo

Localmente

Codici Sconto

Speciali

Cinema, la proiezione de "Le terre rosse" a Firenzuola

Al cinema don Otello Puccetti, alle 21, la proiezione del film girato tra Basilicata, Firenze e il Mugello, e vincitore dell'Hollywood international moving pictures film festival

Ultimo aggiornamento il 31 agosto 2018 alle 19:44
La locandina del film 'Le terre rosse'

Sabato 1 settembre, a Firenzuola, al cinema don Otello Puccetti, in via Giovanni Villani 42, alle ore 21, sarà proiettato il film 'Le terre rosse' di Giovanni Brancale. Saranno presenti il regista e alcuni attori.
Il film, prodotto dalla Estravagofilm, è stato girato in Basilicata e alcune scene anche in Toscana (tra Firenze e Firenzuola).

"Le terre rosse”, finalista lo scorso anno al Jagran Film Festival di Mumbai (India), nonché al Napoli Film Festival e vincitore dell'Hollywood International Moving Pictures Film Festival, è tratto dal romanzo “Il Rinnegato” di Giuseppe Brancale, padre del regista, che riporta le vicende di Giuseppe Prestone, dei suoi amici e del suo paese d’origine nel periodo post-unitario e prende in esame le reazioni di massa che li hanno visti come protagonisti come durante il Brigantaggio. Ad unire le storie raccontate da Brancale attraverso la sua macchina da presa è il fil rouge della "terra".

"Le terre rosse" è il primo film di una trilogia che la casa cinematografica intende portare a produzione, e sarà seguito da una pellicola che approfondirà il periodo storico degli anni ’50 del secolo scorso, e di una successiva che racconterà l’Italia meridionale dagli anni ’70 fino ad oggi.

E’ toscano Giovanni Brancale, ma lucano di origini. Medico e regista, vive e lavora a Firenze. Tra i suoi film: 'Il Maestro e Margherita', tratto dal romanzo di Bulgakov e girato a Firenze, 'La Formula', 'Nel nome del padre', 'Salvatore Rabbun'ì, che hanno riscosso un apprezzabile successo di critica e di pubblico.

Il romanzo 'Il rinnegato', da cui è tratto 'Le terre rosse', è stato pubblicato da Polistampa. Allo scrittore è stato dedicato quest'anno un lavoro di analisi, 'Ai confini del sole', di Ada Rita Cutrino (ed. Ladolfi).

'Le terre rosse' è interpretato da Simone Castano, Erminio Truncellito, Valentina D'Andrea, Giorgia Masseroni, Maurizio Cicchetti.

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.