Fonte: Pixabay.
Fonte: Pixabay.
Firenze, 6 settembre 2018 - Dal 6 al 9 settembre ritorna il Firenze Jazz Fringe Festival, che animerà le sponde del fiume della città creando un vero e proprio percorso attraverso l’Oltrarno. La musica prenderà il via da piazza del Carmine con lezioni di ballo Swing e Lindy Hop a partire dalle ore 17.30, dove a seguire un main stage accoglierà formazioni come i Licaones e il loro stile acid jazz, che insieme all’organista Oscar Marchioni ed il batterista Paolo Mappa formano un combo agguerritissimo e travolgente.

Ad arricchire il programma ci saranno anche i Parientes, tre personalità artistiche provenienti da culture musicali diverse come: Peppe Servillo, Javier Girotto e Natalio Mangalavite, con recitar cantati, arrangiamenti al sassofono, tanghi, milonghe e cumbie. Imperdibile anche l’esibizione del trombettista Fabio Morgera, noto nella scena newyorkese dove ha suonato per oltre 30 anni, accompagnato dalla sua Natural Revolution Orchestra. Infine, domenica 9 settembre, Nico Gori e il suo Swingtet, metteranno in scena il nuovo progetto a tutto swing del pirotecnico sassofonista, che vede la partecipazione di alcuni giovani musicisti al fianco di affermati artisti.

Al centro della manifestazione la prestigiosa location della Sala Vanni, dove si alterneranno diversi concerti, in collaborazione con Musicus Concentus, all’insegna dell’eccellenza del jazz italiano: sul palco il cantante e compositore John De Leo insieme a Rita Marcotulli; ancora Alessandro Fabbri e il suo sestetto, il sassofonista Pietro Tonolo, e infine Mirco Mariottini e Stefano Battaglia, compagni di avventure ed esponenti di un jazz improvvisato e dinamico. Da non perdere sulle sponde dell’Arno gli assoli sulla zattera, protagonisti i fiati in una suggestiva performance solistica: dal sax baritono di Javier Girotto, al trombone di Mauro Ottolini, dal sax tenore di Pietro Tonolo a quello di Stefano Cocco Cantini.

Sempre sul fiume, dall’alto delle Night Towers, tre palcoscenici a 8 metri di altezza, che affondano i piedi nella sabbia della spiaggetta, dalla quale scenderà la performance Cuervo Vertical Stage, un omaggio al Messico in onore dello sponsor che presenta l’evento Jose Cuervo, distribuito da Montenegro srl. Luci, video e musica per un progetto in cui arte, socialità, cultura, spettacolarità e riqualificazione urbana convivono. Info su: http://www.fjff.it/