Barberino Val d'Elsa (Firenze), 12 luglio 2018 - Il gourmet slow di Tignano sfoggia il menù della condivisione. E' questa la proposta del Comitato Culturale per il nuovo appuntamento del Tignano Festival, quello di sabato 14 luglio alle ore 21. Una passione che contagia un’intera comunità, quella per la cucina a Km zero, accompagnata da ricette della tradizione e produzioni tipiche locali che danno sapore e gusto alla cultura. Il cibo è un’arte da condividere nella piazzetta che da 31 anni ospita lo spirito volontario del Comitato, impegnato, tra chef, assistenti in cucina e camerieri, ad organizzare un’occasione di convivialità.

L'evento, che si chiama “Cena in musica e momenti comici”, prevede un menu con piatti della tradizione preparati dagli stessi componenti del Comitato, tra cui Paolo Gianni, Sabrina Bellini, Fabiano Rettori. “I cittadini si ritrovano nella piazzetta di Tignano, per quello che è diventato uno degli appuntamenti più attesi dell'estate, - dice il presidente del Comitato culturale Tignano Paolo Gianni rafforzando così il valore di stare insieme e il senso di comunità che, a tavola, emerge con generosità”.

Il Tignano Festival è promosso dall’Unione comunale del Chianti fiorentino e organizzato dal Comitato Culturale Tignano.
La piazza, avvolta dalle architetture medievali del Castello, offre lo scenario perfetto alla cena allestita nell’ambito del Tignano Festival che abbina gastronomia tipica e show teatrali e musicali. I cuochi tignanesi doc, con la passione per i fornelli e la genuinità chiantigiana, propongono un ricco menù. Tra gli antipasti sono proposti crostini bianchi e neri, secondo la tradizione toscana, crostone con cipolla caramellata, affettati e formaggio. Il primo, rigorosamente fatto in casa, è una millefoglie di pasta fresca, alle verdure dell’orto di Filippo, seguito dal gran fritto dell’aia, con pollo, coniglio, verdure di stagione e patate fritte. Dulcis in fundo: il gelato affogato da frutta fresca di stagione. I vini, bianchi e rossi, provengono dalla Fattoria Pasolini dall’Onda e Montepetri.

Il valore sociale della cena si unisce alla tradizione comica locale. Le gag che animeranno la serata, ispirate ai temi della pace e dell'ambiente, sono frutto del genio vernacolare di Ruggero Trentanovi e Damiano Masini della compagnia teatrale “Pochi e nemmen tanto boni”. Una realtà tra le più longeve che fa del vernacolo la propria migliore espressione artistica, strumento di comunicazione sul palcoscenico. Informazioni: 338 86.80.595 – www.tignano.it. Ingresso euro 35,00. Soci Unicoop Firenze, ChiantiBanca e Chianti Mutua euro 32,00. Iscritti alle categorie protette e ragazzi dagli 8 ai 15 anni euro 15,00.

Ilaria Biancalani