Alessandro Gigli

Barberino Tavarnelle (Firenze), 11 gennaio 2019 – Domenica 13 gennaio alle ore 17 al Teatro Comunale Regina Margherita di Marcialla, torna il teatro ragazzi con lo spettacolo di Alessandro Gigli 'Teste di legno, storie d’ingegno'. Burattini, oggetti e baracca sono di Massimo Galletti e Lucia Osellieri, mentre la regia è di Tomas Jelinek. Gigli, che ha ormai superato le 950 rappresentazioni, è considerato un “classico” del teatro di figura italiano.

La rappresentazione ha sullo sfondo una storia semplice di amori contesi, di lotte furibonde, sfide terribili, lieto fine. Una storia perfetta nel ritmo, nei tempi di apparizione/sparizione, nell’alternarsi di rincorse e bastonate, tutti elementi che sono poi l’essenza dei burattini in baracca. Come personaggi ci sono padroni e servi, madri possessive e belle fanciulle, l’immancabile coccodrillo e cuori da conquistare. Ad impreziosire lo spettacolo c’è un uso dei giochi di parole, delle assonanze, delle rime, che rappresentano una novità per il teatro in baracca.

“Teste di legno, storie d’ingegno” però, non è soltanto teatro di animazione, solo una parte dello spettacolo si svolge in baracca. C’è un prima e un dopo fatto di storie raccontate, spesso utilizzando a pretesto Pinocchio (quello più crudele della prima edizione di “Storia di un burattino”), accompagnate dal suono dell’organetto di Barberia, illustrate dai quadri che magicamente appaiono aprendo la grande baracca.

L’appuntamento è inserito nella nuova stagione del Teatro Comunale Regina Margherita di Marcialla che quest’anno è accompagnata dallo slogan ‘Il bello di essere piccoli ma di pensare in grande’. Un cartellone che fino ad aprile incornicia oltre una trentina di spettacoli tra teatro ragazzi, popolare toscano, teatro contemporaneo e di ricerca, teatro a km 0, jazz con degustazioni di vino e concerti bandistici. Il programma completo si trova su www.teatromargherita.org.
Info e prenotazioni: tel. e Fax 055 8074348 - info@teatromargherita.org.

Ilaria Biancalani