Empoli, 29 aprile 2018 - Doveva essere un trionfo e alla fine così è stato. Il fischio finale di Empoli-Novara ha fatto scatenare quella che era ormai a tutti gli effetti una festa annunciata. Grazie alle vittorie di Cesena e Pro Vercelli su Frosinone e Parma, anche la sconfitta avrebbe consegnato alla squadra di Andreazzoli la vittoria del campionato. Al triplice fischio di Illuzzi un Castellani riempito da quasi diecimila persone ha potuto esultare di gioia, dopo una stagione straordinaria dei suoi beniamini. Un cammino bello ed emozionante, tanto da far dimenticare la disastrosa retrocessione della passata stagione.

Empoli in serie A, la festa in città: le foto

I primi a esultare sono stati gli stessi calciatori azzurri, consapevoli di aver raggiunto un obiettivo straordinario. La promozione e la vittoria del campionato di serie B. Subito a ruota alcuni tifosi hanno superato le barriere del Castellani per scendere in campo e abbracciare i giocatori. Tra fiumi di spumante e birra, sopratutto quella Pagnotta di Caputo, tutto l’ambiente empolese è esploso di gioia, a riuscendo a coinvolgere anche il solitamente compassato Andreazzoli. Abbracci e festa grande anche per tutta i dirigenti della società: da Fabrizio e Rebecca Corsi a Ghelfi, Butti e tutti gli altri che hanno contribuito alla realizzazione del sogno del ritorno immediato in serie A. La squadra si è poi riunita proprio sotto la Maratona, nel cuore caldo del tifo azzurro, dove sono stati inneggiati cori per l’allenatore e per tutti i giocatori.

L'Empoli torna in A, scatta la festa in campo: le foto

Grandissima l’emozione dei protagonisti: dai bomber Caputo e Donnarumma, che conquistano la massima serie per la prima volta in carriera, a chi era reduce dalla tragica passata stagione. Pasqual, Krunic, Veseli, e Zajc hanno potuto riscattare l’onta della retrocessione e restituire al popolo empolese la massima categoria in appena un anno dalla tragica partita contro il Palermo. Una delle serate più brutte di sempre per gli amanti di questi colori, che ormai sembra storia lontana. L’arrivo di Andreazzoli ha dato una marcia in più a un gruppo dall’ottimo tasso qualitativo e dopo 24 risultati utili il premio non poteva che essere la promozione. E il pubblico empolese lo ha fatto capire inneggiando proprio a lui al termine del match. Nell’estasi generale dei festeggiamenti non poteva mancare anche una frecciatina ai ‘cugini’ fiorentini. Il ritorno in serie A significa anche derby tra Empoli e Fiorentina, uno degli appuntamenti più attesi e sentiti da tutto il pubblico azzurro.

Fin qui la festa al Castellani, poi centinaia di tifosi hanno letteralmente preso d’assedio il centro storico con cori, abbracci e cortei festosi. A un’ora dal termine della sfida contro il Novara, i caroselli si sono spostati a piazza della Vittoria. Qui i tifosi hanno potuto sventolare le proprie bandiere e festeggiare tutti insieme la serie A nuovamente ritrovata. Ed è stata una lunga notte di festa. L’Empoli, come succede ormai spesso negli ultimi anni, tornerà a giocarsela contro le migliori squadre d’Italia. Che bello.