L'Empoli fa festa: 3-0 al L'Aquila in Coppa Italia (Germogli)
L'Empoli fa festa: 3-0 al L'Aquila in Coppa Italia (Germogli)

di Gianni Capuano

Empoli, 24 agosto 2014 - L'Empoli batte 3-­0 L'Aquila e accede ai sedicesimi di finale di coppa Italia dove incontrerà il Genoa. Sarri potrà essere felice dunque non solo per la qualificazione ottenuta, ma anche per i notevoli progressi fisici dimostrati dalla squadra, vista un po' sulle gambe nell'ultima amichevole giocata contro il Tuttocuoio. Nella ripresa Sarri ha dato spazio anche al trequartista Laxalt, prelevato in questa sessione di mercato dall'Inter. Gli abruzzesi invece hanno dimostrato un buon atteggiamento in campo ma non sono mai stati riusciti ad impensierire realmente gli azzurri. Al 7' primo squillo dell'Empoli con Tavano che arriva al tiro da dentro l'area di rigore ma un difensore aquilano riesce ad opporsi. Al 10' Empoli in vantaggio, Tavano dà una gran palla in verticale a Verdi che davanti al portiere non sbaglia. 1­0. La gara prosegue e gli uomini di Sarri continuano a tenere in mano il pallino del gioco.

La squadra dimostra una buona condizione fisica, velocità di manovra e prontezza nel recupero palla. Gli abruzzesi invece non riescono quasi mai a ripartire in modo graffiante. Al 19' bellissimo raddoppio empolese con un pallonetto di Francesco Tavano, al termine di una triangolazione deliziosa, che sbatte sulla parte interna della traversa e poi supera la linea di porta. 2­0. Al 22' i rossoblù si affacciano per la prima volta in avanti con una conclusione dal limite di Del Pinto parata da Sepe. Al 36' Bella discesa sulla sinistra di Croce che mette in mezzo, Verdi però spara alto. Al 42' lampo rossoblù con un cross radente dalla destra, che Mancini da pochi passi prova a deviare, ma l'assistente di gara Liberti ferma il gioco per offside. Proprio all'ultimo minuto il risultato potrebbe essere ancora più ampio con Croce che si inventa un sinistro a giro respinto da Zandrini.

Nella ripresa l'Empoli abbassa i ritmi di gioco ma il copione non cambia con i padroni di casa saldamente in controllo della partita. 69' Arriva la prima occasione da gol della ripresa per l'Empoli con una punizione di Tavano che esce alta sopra la traversa. All'80' però gli uomini di Sarri triplicano con Tavano, involatosi verso l'area di rigore battendo con freddezza l'estremo difensore Zandrini. 3­0. Con la terza marcatura finiscono anche le emozioni di una gara che fa ben sperare per l'esordio in campionato contro l'Udinese.