Iachini durante Empoli-Bologna (Tommaso Gasperini / Fotocronache Germogli)
Iachini durante Empoli-Bologna (Tommaso Gasperini / Fotocronache Germogli)

Empoli, 9 dicembre 2018 - Un Empoli che non vuole fermarsi. Beppe Iachini sta volando, con dieci punti in quattro gare, mentre Pippo Inzaghi sente la sua panchina traballare. Il tecnico dell'Empoli spiega la sua ricetta: «Segreti non ce ne sono, se non il lavoro sul campo portando la mia esperienza. Bravi ai ragazzi che hanno dato grande disponibilità. Abbiamo ribaltato una classifica pericolosa ma non mi accontento perché voglio un certo tipo di gioco. Dopo il gol abbiamo fatto tanti errori, in mezzo abbiamo tanta qualità, portiamo tanto palla ma a volte serve più velocità e qualità perché abbiamo i piedi per poterlo fare».

La vittoria è stata davvero pesante: «Erano tre punti da portare a casa - dice Iachini -, ci abbiamo creduto, è ormai nel nostro dna, e la vittoria è stata meritata. Quando sono arrivato c'era la speranza di trovare subito delle risposte, i ragazzi le hanno date ma abbiamo margini di crescita perché abbiamo tanti giovani, forse il centrocampo più giovane della A e su questi margini andremo a lavorare per fare meglio. Contenti dei 10 punti ma non abbiamo fatto ancora nulla».