Invia tramite email Condividi Condividi su Instagram Effettua l'accesso col tuo utente QN Il Giorno Tutte le ultime notizie in tempo reale dalla Lombardia il Resto del Carlino Tutte le notizie in tempo reale dall'Emilia Romagna e dalle Marche Il Telegrafo Tutte le news di oggi di Livorno La Nazione Tutte le notizie in tempo reale dalla Toscana e dall'Umbria QuotidianoNet Tutte le ultime notizie nazionali in tempo reale Tweet WhatsApp Canale YouTube
Cronaca Sport Cosa fare

EDIZIONI

Abbonamenti

Leggi il giornale

Network

Quotidiano.net il Resto del Carlino La Nazione Il Giorno Il Telegrafo

Localmente

Codici Sconto

Speciali

Empoli al via, Andreazzoli: "Vogliamo trovare stabilità in serie A"

Primo giorno di lavoro per gli azzurri

Ultimo aggiornamento il 4 luglio 2018 alle 17:31
Il tecnico dell'Empoli, Aurelio Andreazzoli (Tommaso Gasperini/Fotocronache Germogli)

Empoli, 4 luglio 2018 - L'Empoli comincia la sua stagione, di nuovo in serie A dopo la splendida vittoria dello scorso campionato di serie B. Nel primo giorno di lavoro per gli azzurri di Aurelio Andreazzoli, soprattutto test fisici al mattino, e allenamento sul campo al pomeriggio.

Tante facce conosciute, dai bomber Caputo e Donnarumma a capitan Pasqual. Ma anche volti nuovi come il giovane difensore polacco Marcjanick e il giovane attaccante slovacco Mraz arrivato dallo Zilina.  Classe '97, Mraz nell'ultima stagione ha totalizzato 35 presenze segnando 21 reti e conquistando il titolo di capocannoniere ed entrando nella top 11 del campionato slovacco.

Novità anche tra i dirigenti con l'arrivo del nuovo direttore generale Riccardo Pecini.

Andreazzoli presenta così la nuova stagione: "Abbiamo avuto tempo per pensare senza troppe preoccupazioni, siamo al corrente delle difficoltà che ci aspettano in serie A, sappiamo tutti quanto della qualità di squadre che affronteremo, abbiamo chiari gli obiettivi, crediamo di avere la possibilità di trovare un po' di stabilità nella nuova categoria. I mezzi sono molti, gli obiettivi complicati ma chiari. Vogliamo aprire un ciclo - prosegue - , presumo che tutte le società abbiano la stessa intenzione nostra. C'è una società che sta facendo tanto, penso al centro sportivo o al futuro stadio, c'è la volontà di migliorare anche la dirigenza, vedi l'arrivo di Riccardo Pecini".

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.