Invia tramite email Condividi Condividi su Instagram Effettua l'accesso col tuo utente QN Il Giorno Tutte le ultime notizie in tempo reale dalla Lombardia il Resto del Carlino Tutte le notizie in tempo reale dall'Emilia Romagna e dalle Marche Il Telegrafo Tutte le news di oggi di Livorno La Nazione Tutte le notizie in tempo reale dalla Toscana e dall'Umbria QuotidianoNet Tutte le ultime notizie nazionali in tempo reale Tweet WhatsApp Canale YouTube
Cronaca Sport Cosa fare

EDIZIONI

Abbonamenti

Leggi il giornale

Network

Quotidiano.net il Resto del Carlino La Nazione Il Giorno Il Telegrafo

Localmente

Codici Sconto

Speciali

Tempo di saldi: vendite a sconto in partenza

Le grandi manovre dei commercianti, soprattutto della moda

- di Gianni Capuano

Ultimo aggiornamento il 4 luglio 2014 alle 20:31
Tempo di saldi

Empoli, 5 luglio 2014 - PANTALONI, magliette, sandali, costumi. Chi più ne ha più ne metta, anzi chi più ne ha più ne compri. Sì perché oggi scattano anche a Empoli i saldi estivi per la felicità dei tanti cittadini che stavano aspettando questo fatidico 5 luglio per far visita a qualche negozio del centro col desiderio di acquistare quei capi fino a ora inaccessibili per questioni di prezzo. Fino al 5 settembre, ultimo giorno di sconti, i desideri, gli sfizi di tanti empolesi potranno trasformarsi in piacevoli realtà senza svenare troppo il portafoglio.

LA CONFESERCENTI dell’Empolese Valdelsa prevede per i saldi estivi una spesa media di 165 euro a persona, soldi che potrebbero far venire il buon umore ai negozianti che con i cittadini, nel bene o nel male, saranno protagonisti dello shopping a prezzi ribassati. «Abbiamo molte aspettative per questi saldi — spiegano Endia Corso e Irene Maccanti di Playlife, negozio di abbigliamento di via Ridolfi — Punteremo sulla qualità dei nostri prodotti da uomo e donna, ma faremo in modo anche che la nostra vetrina sia ben decorata, abbia un aspetto accattivante in grado di attirare i clienti. Stupiremo gli empolesi ne siamo certe».

CARICO e speranzoso invece di vivere un periodo infuocato per presenze di clienti e vendite, Lorenzo Stefanini di Naive. «Invito tutti a passare da me — commenta il giovane titolare — Da Naive chiunque potrà trovare una maglietta o un pantalone adatto ai propri gusti e alle proprie tasche. Su alcuni articoli effettuerò sconti anche del 50%. E’ già da mesi che l’attività sta andando bene, credo proprio che i saldi uniti alle varie iniziative presenti in città, come le aperture serali, attireranno molta gente». L’ottimismo insomma sembra essere una piacevole nuova sensazione tra i commercianti. Sentite Nancy Emam di Intimissimi. «Dopo periodi non felicissimi stiamo cominciando a vedere la luce in fondo al tunnel. Ora via con le offerte. Si Parte con sconti del 20 e 30%». Infine David Bindi, responsabile di Twin – Set spera che anche i famosi 80 euro in più in busta paga provenienti dal decreto Irpef possano convincere gli empolesi a fare un po’ di shopping. «I nostri saldi saranno del 30%. I famosi soldi in più ai lavoratori? Potrebbero essere un buon incentivo per tutti gli empolesi. Togliersi qualche sfizio in più fa bene all’anima, soprattutto in tempo di saldi”.

 

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.