Castelfiorentino, 7 marzo 2018 - Passa dai domiciliari al carcere il 34enne di Castelfiorentino (Firenze) che lo scorso dicembre fu arrestato per maltrattamenti in famiglia e atti persecutori ai danni della moglie 33enne. L'uomo, infatti, pur non potendo uscire di casa aveva utilizzato i social network per minacciarla, 'invitandola' a non frequentare altri uomini per evitare suoi gesti di follia.

La donna, che in passato aveva subìto numerose aggressioni sia fisiche che verbali, con anche un ricovero ospedaliero per l'asportazione della milza avvenuto la scorsa estate a Poggibonsi, si è rivolta nuovamente ai carabinieri per segnalare le nuove minacce così da portare il giudice a inasprire la custodia cautelare. L'uomo, di origini campane, in passato era stato oggetto anche di un divieto di avvicinamento alla 33enne prima che venisse sottoposto agli arresti domiciliari a dicembre. Ieri sera è stato portato nel carcere di Sollicciano.