Un corso d'acqua
Un corso d'acqua

Montespertoli, 3 dicembre 2019 -   E’ tornata la paura a causa dei nubifragi e più che mai è corsa alla cura dei fiumi e dei torrenti. Di nuovo il turno del torrente Orme: è al via l’operazione di diradamento selettivo sulle alberature per una maggiore sicurezza idraulica. L’intervento è parte del piano straordinario di manutenzione dei corsi d’acqua, per il loro recupero a condizioni di maggiori sicurezza, finanziato grazie all’accordo di programma tra la Regione e il Ministero dell’Ambiente. Al Consorzio di Bonifica Medio Valdarno (presieduto da Marco Bottino) sono andati 2,5 milioni di euro per i fiumi Greve, Ema, Orme, Ombrone Pistoiese ed Elsa. Orme ed Elsa interessano direttamente l’Empolese. L’Ombrone arriva a pochi chilometri dal circondario. Serviranno poco meno di 150 mila euro per fare su tutto l’Orme, dalle colline di Montespertoli fino a Empoli, una campagna di tagli selettivi per il diradamento e la riqualificazione della vegetazione arborea.

Più precisamente si lavorerà su un tratto di circa 10 chilometri dall’altezza della località Le Galvane nel comune di Montespertoli fino a raggiungere la località Tartigliana nel comune di Empoli. La lavorazione comporterà il taglio della vegetazione presente in alveo o in area golenale (cioè nello spazio tra la riva di un corso d’acqua e il suo argine) e il diradamento sulle sponde privilegiando l’asportazione delle piante già morte o in stato precario. In un primo momento potrà esserci una parzialmente compromissione dell’ambiente fluviale per poi tornare con la nuova fase vegetativa a un ulteriore equilibrio con minore rischio idraulico. «La presenza di piante in alveo o di piante vecchie, malate o a fine ciclo vitale sulle sponde - spiega il presidente Marco Bottino - può essere infatti elemento di grande rischio in caso di piene con il rischio di occlusioni al regolare deflusso delle acque». «Questo ulteriore intervento conferma quanto sia necessario il lavoro che il Consorzio di Bonifica fa in collaborazione con le amministrazioni comunali - afferma il sindaco di Montespertoli, Alessio Mugnaini - Per noi è essenziale garantire la sicurezza dei corsi d’acqua e allo stesso tempo la loro fruibilità. Ci tengo a sottolineare che questo intervento selettivo garantisce la massima sicurezza con un’operazione che è la meno invasiva possibile, a dimostrazione che questi lavori riescono a garantire sicurezza e rispetto dell’ambiente naturale dei corsi d’acqua».
 

Andrea Ciappi
© RIPRODUZIONE RISERVATA