Operazione sicurezza. Dieci nuove telecamere nella zona della stazione. Al via l’installazione

Barnini: "Ulteriori strumenti utili alle forze dell’ordine in caso di indagini"

Operazione sicurezza. Dieci nuove telecamere nella zona della stazione. Al via l’installazione

Operazione sicurezza. Dieci nuove telecamere nella zona della stazione. Al via l’installazione

EMPOLI

Occhi elettronici puntati sulla città. Ora, un passo in più per la sicurezza in zona stazione. Sono cominciate ieri mattina le operazioni di installazione delle dieci telecamere nell’area della stazione ferroviaria empolese. L’impianto di sorveglianza riguarderà piazza don Minzoni, viale San Martino, viale Palestro, via Fabiani e via Curtatone e Montanara e sarà integrato con quello già esistente. I lavori di posa in opera proseguiranno fino a metà gennaio 2024. L’investimento per i nuovi “occhi“, di ultima generazione è pari a 40mila euro: l’implementazione del sistema di videosorveglianza consentirà di coprire in modo più dettagliato tutta la zona sensibile della stazione ferroviaria e degli autobus, dove costantemente le forze dell’ordine si trovano ad operare. Un’operazione che va nella direzione di un contrasto al degrado sempre più incisivo.

"Un impegno preso con le nostre cittadine e i nostri cittadini per la loro sicurezza che si inserisce in un quadro più generale di investimenti e manutenzioni su strade e parcheggi della zona stazione – ha sottolineato il sindaco di Empoli Brenda Barnini – Abbiamo investito fin da subito sulla sicurezza e lo abbiamo fatto ampliando e potenziando il sistema di videosorveglianza in città, rafforzandolo nei punti più critici, facilitando anche il lavoro costante delle forze dell’ordine nel dare strumenti utili in caso di indagini".

Veniamo al quadro complessivo del sistema di videosorveglianza. Negli anni passati la giunta comunale ha approvato e realizzato vari progetti di implementazione e potenziamento della rete di telecamere della città arrivando, dai circa 38 dispositivi presenti a inizio 2014, a oggi ad avere sul territorio circa 200 occhi elettronici collegati al sistema integrato cittadino. Nel corso dell’anno in corso è stato già realizzato un altro ampliamento del sistema di videosorveglianza in piazza Giacomo Matteotti: in questo caso sono 20 i punti di ripresa. È, inoltre, in corso di realizzazione un sistema di lettura targhe posto agli accessi della città: saranno sei le telecamere bidirezionali installate per 12 ottiche complessive.