Omaggio a Piero Angela. Gli sarà intitolata la strada che porta all’osservatorio

Il noto divulgatore scientifico aveva un legame speciale con la città di Montelupo . Era presente alla posa della prima pietra del ’Beppe Forti’ ed è tornato per l’inaugurazione.

Omaggio a Piero Angela. Gli sarà intitolata la strada che porta all’osservatorio

Omaggio a Piero Angela. Gli sarà intitolata la strada che porta all’osservatorio

Il suo nome è tra le stelle, scolpito nel cuore della città, impresso tra le mura dell’osservatorio astronomico Beppe Forti. Montelupo Fiorentino non dimentica Piero Angela (nella foto) e anzi, celebra ancora una volta il suo cittadino onorario con una dedica indelebile. Non poteva essere altrimenti. Sarà intitolata al famoso divulgatore scientifico, amico speciale del Beppe Forti, la via che conduce proprio all’osservatorio di San Vito.

Quell’osservatorio che Angela visitò per la prima volta il 29 marzo 2003, in occasione della posa della prima pietra. Quell’osservatorio che ha riabbracciato il suo padrino il 14 luglio 2018 per la festa di inaugurazione, rafforzando ancora di più il legame tra Montelupo e uno degli uomini di cultura più amati di sempre. "Ricordo ancora con emozione la giornata trascorsa assieme a Piero Angela nel 2018, la conferenza che tenne al Cinema Mignon - dice il sindaco Paolo Masetti - La sua capacità di spiegare aspetti complessi in modo semplice è un’abilità rara, frutto di una profonda conoscenza e di altrettanta umiltà. Per Montelupo è stato un privilegio averlo come cittadino onorario. Di tutto ciò dobbiamo ringraziare il Gruppo Astrofili e la direttrice dell’osservatorio Maura Tombelli: il rigore scientifico con cui operano è tale da avere avuto l’apprezzamento di un grande come Angela".

Se presto Montelupo avrà la sua via Piero Angela, è anche grazie all’assenso del proprietario della strada (privata) Giovanni Aldobrandini. E così la storia d’amore tra il re dei documentari e la comunità montelupina, si rinnova e si fortifica. Era il 16 gennaio 1994, quando Andrea Boattini e Maura Tombelli scoprivano un asteroide decidendo di chiamarlo "7197 Pieroangela". Ora un passo in più. La giunta Masetti ha accolto la proposta avanzata dal Gram, presieduto da Alessandro Mazzanti. Non restano che le autorizzazioni della Prefettura per poter calpestare la via della scienza e delle stelle.