Invia tramite email Condividi Condividi su Instagram Effettua l'accesso col tuo utente QN Il Giorno Tutte le ultime notizie in tempo reale dalla Lombardia il Resto del Carlino Tutte le notizie in tempo reale dall'Emilia Romagna e dalle Marche Il Telegrafo Tutte le news di oggi di Livorno La Nazione Tutte le notizie in tempo reale dalla Toscana e dall'Umbria QuotidianoNet Tutte le ultime notizie nazionali in tempo reale Tweet Accedi al tuo account Clicca qui per accedere al tuo account WhatsApp Canale YouTube
Cronaca Sport Cosa fare

EDIZIONI

Abbonamenti

Leggi il giornale

Network

Quotidiano.net il Resto del Carlino La Nazione Il Giorno Il Telegrafo

Localmente

Codici Sconto

Speciali

Uccisa da un veicolo pirata, c'è un indagato per la morte di Sara

Si tratta di un camionista residente nel Pisano. La giovane fu trovata senza vita in località Petrazzi a Castelfiorentino

Ultimo aggiornamento il 22 settembre 2017 alle 19:31
Sara Scimmi, la giovane morta nel settembre 2017

Castelfiorentino, 22 settembre 2017 - C'è un indagato per la morte di Sara Scimmi, 19enne di Castelfiorentino, travolta e uccisa da un veicolo pirata nella notte tra venerdì 8 e sabato 9 settembre intorno alle 3.30, in località Petrazzi a Castelfiorentino, dopo l'uscita da un locale notturno.

Si trarra di un camionista residente nel Pisano, di cui non sono state fornite le generalità. L'uomo è accusato di omicidio stradale. Secondo gli accertamenti dei carabinieri l'uomo quella sera era alla guida di un tir di proprietà di un'azienda umbra, i cui segni delle gomme sarebbero riconducibili a quelli lasciati sull'asfalto. Il dettaglio chiave è stato un logo sul telone del mezzo pesante, individuato in una ripresa di videosorveglianza visionata dai carabinieri. Il confronto con alcune riprese effettuate a distanza di ore a un casello autostradale seguendo l'ipotetico tracciato ha permesso di individuare definitivamente mezzo e autista. Il conducente ha negato ogni coinvolgimento e il veicolo, sequestrato, sarà oggetto di approfondimenti da parte dei Ris di Roma. 

Il corpo della ragazza fu trovato alcune ore dopo l'incidente. Immediate scattarono le indagini dell'Arma. La giovane, che non aveva documenti con sè, venne identificata solo alcune ore dopo quando i familiari segnalarono ai carabinieri il mancato rientro della giovane a casa. Anche il sindaco di Castelfiorentino Alessio Falorni lanciò un appello all'autista del mezzo pesante perchè si costituisse. Per una morte che ha lasciato Castelfiorentino sotto choc. Sara era molto conosciuta nel mondo del volontariato. Prestava servizio infatti alla Misericordia locale. 

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.