Le piante di marijuana sono state scoperte dai carabinieri

Montespertoli, 6 giugno 2018 - Droga in tasca, piantagione a casa. E’ quanto scoperto dai carabinieri di Montespertoli e di Empoli. Due operazioni distinte che hanno prodotto lo stesso esito. Quarantadue piante e droga sequestrate, ‘proprietari’ denunciati. A dare il la ai blitz degli uomini dell’Arma, ‘banali’ controlli avventi in strada nel corso di attività sul territorio per contrastare la microcriminalità e garantire la sicurezza.

A Montespertoli, sono finite nei guai sei persone, tutte incensurate, italiane con un’età che va dai trent’anni in su. I militari della stazione locale li hanno scoperti dopo aver fermato per un controllo alla circolazione stradale due di loro. Era il tardo pomeriggio di lunedì. Erano stati a fare la spesa e dal borgo valdelsano si stavano dirigendo verso Ortimino.

Tutto bene, se non fosse che durante gli accertamenti i carabinieri hanno trovato una dose di sostanza stupefacente. A quel punto, hanno deciso di effettuare anche la perquisizione domiciliare a casa dei due che vivevano in un casale, insieme ad altre quattro persone.

Una volta arrivati a destinazione, i carabinieri hanno trovato una vera e propria piantagione di marijuana destinata a diventare sostanza stupefacente. Le piante, ben quaranta di varie dimensioni, si trovava nell’orto della casa, in una serra, ben nascoste tra altri ortaggi ‘ordinari’. Oltre alle piante di canapa indiana, ben curate e rigogliose, sono stati trovati tutti gli attrezzi necessari per la loro coltivazione, l’irrigazione e la concimazione.

I sei sono stati quindi denunciati per coltivazione e produzione di sostanza stupefacente.

Coltivazione e detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente è invece il reato contestato a L.P., vent’anni, italiano e residente a Empoli, dai carabinieri del Radiomobile di via Tripoli. Il giovane è stato fermato per un controllo nella zona di Ponzano, domenica pomeriggio: si trovava in un parco insieme ad alcuni coetanei. Da una prima perquisizione, eseguita sul posto, dalle tasche del giovane è spuntato circa un grammo di marijuana.

I militari, a quel punto, hanno deciso di perquisire anche la casa dove il ragazzo vive con i genitori. E lì è stata trovata una mini-piantagione con tutto il kit del ‘perfetto giardiniere’: in giardino, il ragazzo aveva coltivato due piante di marijuana, alte circa settanta centimetri, mentre in una stanza hobby aveva tutto il kit necessario per la loro cura, dal terriccio, alla serra fino alle lampade.

Nel corso dell’operazione dei militari della Compagnia empolese sono stati trovati anche altri diciotto grammi di marijuana già suddivisa in dosi. La droga è stata sottoposta a sequestro, mentre il giovane è stato denunciato.

Samanta Panelli