Cocaina (foto di repertorio)
Cocaina (foto di repertorio)

Empoli, 5 novembre 2018 - Litiga con il fidanzato, prende 40 grammi di cocaina come prova e va dai carabinieri a denunciarlo. Ora, dopo un periodo di indagini, l'Arma, partendo da questo episodio, ha arrestato in carcere, su ordinanza del gip di Firenze, quattro persone accusate di aver gestito un voluminoso giro di spaccio di droga tra luglio e dicembre del 2016 nella zona di Empoli (Firenze). Tra gli arrestati ci sono il 44enne di Empoli (Firenze), originario della Campania, colui che aveva litigato con la compagna, più tre albanesi.

Una quinta persona indagata, sempre su disposizione del gip è stata invece sottoposta all'obbligo di presentazione alla polizia giudiziaria. La donna che ha svelato il giro è considerata complice del fidanzato. I militari hanno fatto indagini tra Empoli e San Miniato (Pisa) risalendo ai complici albanesi, legati tra loro perché parenti: sono padre, figlio e nipote. Gli albanesi rifornivano la droga all'italiano che poi la smerciava a una decina di acquirenti abituali. È stato appurato che si tratta di cocaina con alta percentuale di principio attivo. I due albanesi più giovani sono cugini e come il 44enne hanno precedenti per stupefacenti.