Studenti a lezione (foto di repertorio)
Studenti a lezione (foto di repertorio)

Fucecchio (Firenze), 3 dicembre 2019 - Un'occasione per riflettere su cosa significa la parola legalità, sul significato del termine cittadinanza, su ciò che la Costituzione rappresenta. Tutto questo fa parte del progetto «Educare alla cittadinanza e alla legalità», un percorso che coinvolge studenti dalle primarie alle scuole secondarie.In totale sono coinvolte venti classi.

Ha preso il via nei giorni scorsi quando l’assessore comunale all’istruzione Emma Donnini ha consegnato i libri, donati agli studenti dall’amministrazione. Li hanno ricevuti, intanto, i ragazzi delle classi quinte del liceo Checchi, insieme a una copia del testo della Costituzione, tradotta in tutte le lingue. La consegna dei libri, fa sapere l’amministrazione, «proseguirà nelle prossime settimane anche per le classi terze del professionale e delle scuole elementari e medie».

Le attività, che vedono la preziosa partecipazione dell'Associazione nazionale partigiani d’Italia con il Comitato per l’attuazione della Costituzione e il centro giovani SottoSopra, continueranno nel prossimo anno e vedranno il coinvolgimento anche di altre realtà associative, come l’Associazione sulle regole, fondata dall’ex magistrato Gherardo Colombo, giurista e saggista italiano, e il Teatrino dei Fondi. Quest’ultimo realizzerà dei laboratori e uno spettacolo su questi temi. I ragazzi dell’istituto Checchi, insieme ai loro insegnanti, lavoreranno proprio sul testo «Sulle regole», scritto da Colombo, sotto la guida del professor Francesco Catastini, fucecchiese e docente di Storia contemporanea all’Università degli Studi di Padova.

Per gli studenti delle classi medie ed elementari sono previsti altri testi, più adatti all’età dei ragazzi. In più sono in programma incontri con autori o personaggi che si occupano della difesa dei diritti e della legalità, oltre a visite guidate per conoscere più approfonditamente realtà economiche e sociali significative.