Empoli, 13 maggio 2018 - In arrivo per le imprese della zona industriale del Terrafino di Empoli la fibra ottica: è infatti partito il cantiere in via Giuseppe Di Vittorio che, attraverso l’utilizzo di macchinari specializzati, consentirà il cablaggio dell’anello stradale che abbraccia il cuore dell’area per un tratto complessivo di circa 4mila metri. I lavori sono a cura di Timenet, azienda specializzata in servizi di telefonia, internet e cloud per le imprese, proprietaria sia dell’infrastruttura sia della fibra ottica che sarà posata. Quello che verrà realizzato sarà quindi il condotto principale a cui poi seguiranno i collegamenti sino all’interno della sede dei clienti interessati.

«Vogliamo essere, attraverso i nostri servizi, protagonisti dello sviluppo e del rilancio di quest’area – ha dichiarato Franco Iorio, presidente di Timenet –. Sappiamo bene che oggi chi non opera con i criteri dell’impresa 4.0, secondo cui è indispensabile la digitalizzazione, rischia di essere fuori dal mercato. Pertanto è fondamentale, soprattutto per alcune tipologie di aziende, poter usufruire di una connettività veloce e ad alte prestazioni».

Per la realizzazione dei lavori di scavo e della posa dei cavi è stata contattata un’impresa che dispone di macchinari specializzati in grado di operare in modo veloce e poco invasivo, tanto che il cablaggio del primo tratto dell’anello sarà concluso prevedibilmente entro la prima settimana di giugno. Sempre per quella data saranno completati anche i collegamenti in fibra ottica per le due aziende della zona che già ne hanno fatto richiesta. E’ un’importante opportunità per le aziende nell’ambito di una trasformazione già avviata dall’amministrazione comunale di Empoli con le variazioni delle destinazioni d’uso inserite nel Piano regolatore generale secondo le quali è possibile l’insediamento nell’area del Terrafino non più solo delle attività industriali, bensì anche di quelle a carattere direzionale/amministrativo che necessitano di banda ultra larga e servizi internet altamente performanti. Il cablaggio della zona, pertanto, è un passo avanti nell’ottica della trasformazione del sistema produttivo del comprensorio, rafforzando l’attrattiva dell’area.

«E’ sempre un’ottima notizia quando un’azienda dimostra di credere e investire nel proprio territorio – ha commentato l’assessore alle attività produttive del Comune, Antonio Ponzo Pellegrini –. Questa è la riprova del fatto che, quando le scelte urbanistiche pensate in modo strategico incontrano imprenditori illuminati, si creano sinergie virtuose per tutto il comprensorio».