Sugli episodi indagano i carabinieri
Sugli episodi indagano i carabinieri

Empoli, 14 marzo 2019 - Accessi forzati, stanze sottosopra e oro e contanti spariti nel nulla. Proseguono le razzie messe a segno dai topi d'appartamento a Empoli e dintorni. A farne le spese, tra il pomeriggio e la sera di martedì, sono state due famiglie empolesi. Al loro rientro a casa, verso l'ora di cena, hanno dovuto fare i conti con le ‘visite’ inattese.

E’ successo nella frazione di Pozzale. Erano le 18.30 quando una residente ha chiesto aiuto alle forze dell’ordine: uscita di casa per una commissione da pochi minuti, al suo ritorno, si è subito resa conto che qualcuno si era introdotto in casa, facendo razzia di alcuni preziosi monili. Un destino toccato anche a una famiglia che vive in via Jacopo Della Quercia, non lontano dal centro.

Lì il raid sarebbe stato messo a segno nel tardo pomeriggio: i ladri si sarebbero intrufolati in casa forzando una porta, approfittando dell’assenza dei residenti. La refurtiva è in corso di quantificazione, mentre i carabinieri della Compagnia empolese sono impegnati nelle indagini.

Verifiche in corso anche per un altro episodio avvenuto intorno alla mezzanotte al centro revisioni nella frazione di Pontorme. Il sistema antintrusione è scattato: nel piazzale della struttura si sarebbero introdotte tre persone, per poi allontanarsi prima dell’arrivo della pattuglia. Un episodio analogo sarebbe stato registrato appena pochi giorni fa.