Sui furti al San Pietro Igneo stanno lavorando  i carabinieri: al vaglio anche le immagini della videosorveglianza
Sui furti al San Pietro Igneo stanno lavorando i carabinieri: al vaglio anche le immagini della videosorveglianza

Fucecchio, 17 aprile 2019 - Si è introdotta in una delle stanze di degenza, ha messo gli occhi su un paio di borse, le ha afferrate e poi si è allontanata, come se nulla fosse. Ma l’azione della donna, una quarantenne non troppo alta dai capelli scuri, è stata notata da uno dei pazienti, pronto a segnalare il tutto ai carabinieri della Compagnia empolese.

Immediatamente sul posto è stata inviata una pattuglia che, raccolte le testimonianze in merito all’accaduto, ha dato il la alle necessarie indagini. E’ successo intorno all’ora di cena, lunedì, tra stanze e corridoi del reparto di ortopedia dell’ospedale San Pietro Igneo di Fucecchio. Un luogo, in teoria, sicuro e protetto. A dare l’allarme è stato appunto un uomo ricoverato. Afferrato il telefono, ha composto il 112 e ha raccontato di quella donna che si era introdotta, stando alle prime informazioni, nella camera, per poi rubare la borsa di sua moglie e quella di un’altra persona ricoverata.

Al vaglio dei militari, intervenuti con gli uomini in forza alla stazione di Fucecchio, ci sarebbero anche i filmati del sistema di videosorveglianza di cui è dotata la struttura ospedaliera.

S. P.