Un reparto Covid
Un reparto Covid

Empoli, 15 gennaio 2022 - Per la prima volta dall’inizio della pandemia al San Giuseppe di Empoli saranno aperti letti Covid pediatrici. Lo speciale reparto per i più piccoli sarà attivato la prossima settimana. La variante Omicron, purtroppo, moltiplica i contagi e la categoria più esposta alle infezioni è quella con la minore copertura vaccinale o del tutto priva di immunizzazione: i bambini. Non si hanno ancora dettagli su quante postazione verranno allestite e l’età dei ricoverati; di sicuro, però, questa ‘novità’ non è un segnale positivo rispetto all’andamento della pandemia.

L’unica soluzione, anche per i baby cittadini, resta la vaccinazione. Tuttavia, la campagna vaccinale per la fascia d’età 5-11 anni, partita lo scorso 16 dicembre, procede a rilento. Nell’Empolese Valdelsa e Valdarno Inferiore i bambini che hanno ricevuto la prima dose sono poco più del 9%, chi ha completato il ciclo con il richiamo è appena l’1,17%. La vaccinazione per questa fascia d’età prevede la somministrazione del siero Pfizer con dose di circa un terzo rispetto agli altri e richiamo a tre settimane.

I bambini possono essere vaccinati dai pediatri di famiglia e negli hub. In quello di Empoli, in via Giuntini, è stato allestito uno spazio dedicato con personale sanitario, medici, assistenti e infermieri, oltre al supporto di operatori per la registrazione e l’accoglienza. L’area è stata decorata dalla Fondazione Sesa con pannelli colorati per rendere più gradevole e ‘leggero’ il momento della vaccinazione. Gli appelli alla vaccinazione pediatrica arrivano da più parti. L’ultimo è di poche ore fa. Lo lancia l’assessore regionale alla sanità Simone Bezzini, annunciando anche l’ampliamento dell’offerta di vaccini anti Covid destinata a bambini toscani. 

"Garantire una maggiore copertura vaccinale dei più piccoli è il modo migliore per tutelare la loro salute, a partire dai più vulnerabili – spiega Bezzini -. Il vaccino resta infatti il principale strumento per tutelare la salute individuale e collettiva e favorire anche la frequenza scolastica in presenza dei ragazzi, in sicurezza. Rivolgo quindi un appello alle famiglie dei piccoli toscani che ancora non lo avessero fatto a prenotare subito la prima dose di vaccino, consapevoli che così facendo tutelano i loro figli e la collettività".

Intanto aumentano anche i posti letto Covid per adulti nel presidio ospedaliero empolese: sono attualmente 90 i ricoverati in area medica, mentre nella terapia intensiva Covid ce ne sono 4. Anche nelle cure intermedie di San Miniato i numeri crescono: 16 posti letto occupati su 16. Sul fronte contagi, ieri sono stati accertati altri 625 nuovi casi in zona empolese. Per fortuna non si registrano nuove vittime del virus.