Contro la guerra a Fucecchio: "Oggi preghiere e digiuno" - Preghiera e Digiuno per la Pace in Terra Santa

In seguito alla guerra scoppiata in Terra Santa, il vescovo di Fucecchio invita tutti a rispondere all'appello del Patriarca di Gerusalemme: una giornata di preghiera e digiuno per la pace. Oggi è la giornata della preghiera.

Il vescovo e le parrocchie seguono con particolare preoccupazione quello che sta accadendo in terra Santa. "Di fronte alle notizie dolorosissime della guerra che si è scatenata nella terra di Gesù, mentre ricordiamo che la guerra, ogni guerra, è un solo folle e inutile massacro – dice monsignor Giovanni Paccosi, rivolto ai fedeli – invitiamo tutti affinché, anche nella nostra diocesi, possiamo rispondere all’appello del Patriarca di Gerusalemme, il Cardinal Pierbattista Pizzaballa a una giornata di preghiera e digiuno per la pace in Terra Santa". La giornata è oggi. "In questo momento di dolore e di sgomento, non vogliamo restare inermi. E non possiamo lasciare che la morte e i suoi pungiglioni siano la sola parola da udire – è l’appello del Cardinal Pierbattista Pizzaballa – . Per questo sentiamo il bisogno di pregare, di rivolgere il nostro cuore a Dio Padre. Solo così potremo attingere la forza e la serenità di vivere questo tempo, rivolgendoci a Lui, nella preghiera di intercessione, di implorazione, e anche di grido". "Si organizzino momenti di preghiera con adorazione eucaristica e con il rosario alla Vergine Santissima", ha aggiunto il prelato.