Casa Boccaccio. Ecco il ciclo di letture tratte dal Decameron

Rassegna annuale di letture del Decameron di Boccaccio a Certaldo Alta: primo appuntamento domani sera, poi ogni secondo venerdì del mese fino al 12 aprile. Letture, audiolibri e musiche per conoscere l'opera di Boccaccio. Ingresso libero con prenotazione obbligatoria.

Torna la lettura pubblica del Decameron in Casa Boccaccio a Certaldo Alta la rassegna annuale di letture. Primo appuntamento domani sera, poi ogni secondo venerdì del mese, alle 21.30, fino al 12 aprile. "Il progetto delle letture è un vero modello culturale, dove la scrittura di Boccaccio emerge con tutta la sua originalità sintattica grazie all’interpretazione degli attori che, fedeli alle pagine del testo, restituiscono al pubblico l’epoca e il pensiero di Boccaccio – spiega il dell’Ente Boccaccio, profesoressa Giovanna Frosini. L’Ente non solo promuove la conoscenza delle opere e della figura di Boccaccio dal punto di vista scientifico e didattico, ma è fortemente motivato nel sostenere tutte quelle iniziative che consentono di divulgare la sua intensa attività letteraria, partendo proprio dal Decameron, per renderla accessibile ad un pubblico sempre più ampio". La prima lettura, relativa alla terza giornata, ottava novella, vede al centro della narrazione l’ingegno, usato per ingannare il protagonista Ferondo, vittima inconsapevole di un intrigo amoroso: l’ingenuità cede il passo all’astuzia, rendendo la novella a tratti ironica e irriverente, mettendo a nudo le debolezze dell’essere umano ed evidenziando i temi centrali dell’opera di Boccaccio, ovvero la fortuna, l’amore e la capacità creativa.

Voce narrante Lucia Succi, al flauto traverso Angela Cenci, musiche composte dal maestro Damiano Santini, direzione artistica Martina Dani. E’ possibile ascoltare le novelle anche grazie a due audiolibri, contenenti le letture integrali delle prime due giornate, direttamente sulla pagina del sito internet dell’Ente Boccaccio, inoltre le novelle relative alla prima giornata. L’ingresso è libero con prenotazione obbligatoria al numero 0571663580.