Quotidiano Nazionale logo
Quotidiano Nazionale logo
la Nazione logo
29 mag 2022

Bimbo bloccato sotto al sole in FiPiLi, gli angeli-agenti lo mettono in salvo

La strada era paralizzata, i genitori stavano guidando verso il Meyer ma hanno avuto un guasto all’auto

29 mag 2022
irene puccioni
Cronaca
Gli agenti della Polstrada insieme alla famiglia che è stata soccorsa in FiPiLi
Gli agenti della Polstrada insieme alla famiglia che è stata soccorsa in FiPiLi
Gli agenti della Polstrada insieme alla famiglia che è stata soccorsa in FiPiLi
Gli agenti della Polstrada insieme alla famiglia che è stata soccorsa in FiPiLi

Empoli, 29 maggio 2022 - Si è trovata bloccata in FiPiLi a causa del maxi tamponamento, che per due ore, venerdì scorso intorno all’ora di pranzo, ha costretto alla chiusura il tratto empolese. Una lunghissima coda, tra gli svincoli Empoli Ovest e Empoli Centro, si era creata sotto il sole cocente in direzione Firenze. Era lì che una famiglia con un neonato di due mesi era diretta. Il piccolo doveva essere sottoposto a una visita di controllo all’ospedale pediatrico Meyer. Come se non bastasse, l’auto con a bordo i due genitori e il loro figlioletto, aveva un guasto e non riusciva più a rimettersi in moto. Erano le 13.20 e la situazione, minuto dopo minuto, stava diventando sempre più critica. Il mix calore asfalto e temperatura esterna faceva superare i 45 gradi. All’interno dell’abitacolo non si poteva più stare e all’estero non c’era alcun refrigerio. Oltre tutto era molto pericoloso stare fuori per via delle altre auto che si muovevamo, anche se lentamente. La famiglia non aveva con sé neppure un goccio d’acqua, mamma e bimbo stavano soffrendo molto e il padre non sapeva cosa fare. Ad aggravare la situazione anche un altro fattore avverso: i mezzi di soccorso del 118 non riuscivano a raggiungere il punto in cui si trovava la famiglia perché le auto e i tir in coda erano disposti su due file parallele così vicine tra loro da impedire anche a un’ambulanza di passarci nel mezzo. A salvare una situazione che sembrava ormai disperata ci hanno pensato due agenti della Polstrada del distaccamento di Empoli. Alessandro Rosi e Matteo Zito, a bordo della loro pattuglia, sono riusciti a incunearsi nello stretto corridoio e a raggiungere la famiglia. Per prima cosa si sono occupati della mamma e del neonato. Li hanno caricati sulla pantera della polizia stradale e ...

© Riproduzione riservata

Stai leggendo un articolo Premium.

Sei già abbonato a Quotidiano Nazionale, Il Resto del Carlino, Il Giorno, La Nazione o Il Telegrafo?

Subito nel tuo abbonamento:

Tutti i contenuti Premium di Quotidiano Nazionale oltre a quelli de Il Giorno, il Resto del Carlino, La Nazione e Il TelegrafoNessuna pubblicità sugli articoli PremiumLa Newsletter settimanale del DirettoreAccesso riservato a eventi esclusivi
Scopri gli altri abbonamenti online e l'edizione digitale.Vai all'offerta

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?