La Polizia ferroviaria (foto di archivio)
La Polizia ferroviaria (foto di archivio)

Empoli, 6 febbraio 2019 - Camminava lungo i binari, con ogni probabilità ‘confuso’ dopo aver bevuto qualche bicchiere di troppo. Così, al passaggio del treno, poco dopo la stazione di Montelupo Fiorentino in direzione Empoli, è caduto, restando ferito e rimediando pure una denuncia: sì, perché il treno è stato arrestato per prestargli soccorso.

E’ accaduto lunedì, sulla linea ferroviaria che collega Firenze e Pisa. Erano le 19.50 quando il capotreno ha notato quella persona, sbucata all’improvviso dal buio. L’uomo, a cusa del contatto con il convoglio o semplicemente per lo spostamento d’aria dovuto al transito del treno, è finito a terra. Immediatamente è stato soccorso dal personale ferroviario a bordo del treno. E’ emerso che si trattava di un 67enne di origini egiziane, A.N.H. le sue iniziali, irregolare in Italia. Il 67enne è stato fatto salire sul treno, visto il luogo difficilmente raggiungibile dai soccorritori, e portato in stazione a Empoli dove è stato poi affidato al personale del 118. Trasferito al pronto soccorso del San Giuseppe, è risultato guaribile in venti giorni: ha infatti riportato piccole fratture alle mano sinistra e alcune escoriazioni. Una volta dimesso, è stato denunciato dalla polfer per aver interrotto con il proprio comportamento a dir poco sconsiderato la circolazione dei treni e per aver violato le norme su ingresso e soggiorno dei cittadini stranieri.

S.P.