Un momento del Palio del Cerro
Un momento del Palio del Cerro

Cerreto Guidi, 17 agosto 2018 - Torna per incoronare l’associazione che ha contribuito alla nascita e alla crescita del Palio del Cerro e di altre iniziative cerretesi doc che hanno il pregio di promuovere il borgo mediceo e le sue tradizioni. Il Cerrino d’oro, antipasto della cinquantesima edizione del palio, quest’anno andrà alla Pro Loco di Cerreto Guidi. Ad annunciarlo il presidente Marco Iuliucci con il vice Daniele Calugi e il consigliere Lorenzo Brunori.

«Sia chiaro - ci tengono a precisare i tre - il premio va a tutti coloro, consiglieri e volontari che hanno fatto parte dalla fondazione fino a oggi. Nessuno escluso. Anzi, facciamo appello ai membri che si sono succeduti in questi anni, affinché prendano parte alla cerimonia di consegna in programma mercoledì 29 agosto in piazza Vittorio Emanuele II». Una rimpatriata nel segno «di Cerreto Guidi e delle attività svolte per portare in alto il suo nome, ben oltre i confini del territorio - continuano - La serata di consegna sarà contraddistinta anche dalla premiazione del concorso fotografico per ‘La Notte d’Isabella’ e dal concerto della Mama Mia Queen Tribute con la collaborazione di Mirco Dimitrio e la scuola di musica MMI».

La consegna del Cerrino sarà l’evento clou della festa con l’obiettivo di «celebrare la storia della Pro Loco e ringraziare chi ha fatto parte di questo percorso», il tutto all’interno di un programma pre-palio, quest’anno riveduto e corretto. «Tra le novità - annunciano Iuliucci, Calugi e Brunori - il venerdì sera riservato esclusivamente al corteo rinascimentale al quale, dopo anni, parteciperà una delegazione del Calcio storico fiorentino. Ci saranno una cinquantina di figuranti, oltre a quelli delle contrade, un centinaio per ognuna delle quattro cerretesi, Porta Caracosta, Porta Fiorentina, Porta al Palagio e Porta Santa Maria al Pozzolo».

Il venerdì sera ospiterà anche la consegna del premio Sergio Brotini, novità istituita «in memoria di uno dei padri del Palio - spiegano con orgoglio dalla Pro Loco - Si comporrà di due fasi: un voto relativo alla partecipazione al corteo storico, uno per lo spettacolo di musici e sbandieratori delle quattro contrade, martedì sera sul palco di piazza Vittorio Emanuele II». Da segnalare che l’accesso al gran finale del corteo sullo stesso palco allestito per il palio sarà a pagamento. «L’accesso avrà un costo simbolico di un euro - spiega Iuliucci - E’ un modo per monitorare le presenze, step imprescindibile alla luce delle novità relative alla sicurezza nei pubblici eventi. In piazza ci sono 1.100 posti a sedere».